VALERIAN SWING - Draining Planning For Ears Reflectors (Rising Works, 2008)

Scritto da  Venerdì, 21 Novembre 2008 

VALERIAN SWING - Draining Planning For Ears Reflectors (Rising Works, 2008)Ritmi sincopati, parti lente bruscamente interrotte da scream violentissimi, psichedelia e follia allo stato puro, assolutamente privi di un filo conduttore.

 

 

Genere: Metal-core

Voto: 7/10

Ascolta anche: -

 

Ritmi sincopati, parti lente bruscamente interrotte da scream violentissimi, psichedelia e follia allo stato puro, assolutamente privi di un filo conduttore, e apparentemente suoni ricreati puramente a caso.

Questo è quello che lascia un primo e difficile ascolto dei Valeriana Swing, che con questo loro primo disco, “Draining Planning For Ears Reflectors”, si preparano a sfibrare parecchi timpani.

Un disco che richiede più ascolti, per capire che l’apparente caos, è invece creato ad hoc da ottimi musicisti. Impressionante è infatti la tecnica sopraffina di tutti, da veloci e mozzafiato virtuosismi di chitarra a passaggi di batteria in grado di lasciare letteralmente esterrefatti.

Un mix tra Metal-core, post-core e rock che detti semplicemente in questa maniera non rendono pienamente giustizia al colossale lavoro fatto in questo disco, anche se preferibilmente, sorvolerei sugli 11 minuti della traccia 4; un ardito esperimento, sicuramente (voglio sperare) provocatorio.

Una band italiana che spicca per originalità, innovazione e uscita dai soliti schemi. Disco certamente non adatto al the delle cinque!

 

 

TRACKLIST

1. The Little Prince Finally Explodes

2. Never Ending Accusative- Storm In A Space Loo

3. Mr “I Never Laugh” Laughs

4. It Is Difficult Four To Explain Our Way Of Decontextualizing Music, Expecially Because Of A Conundrum: What If Skin Suddenly Gets Permeable?

5. Alsosuperheroesendparttwo.A.P.

6. Shitty Pudding Pearl

7. Fracassius And His Way Of Copying And Pasting

8. Terror From The Apple Side Once More

 

VALERIAN SWING sono:

Raffaele Marchetti: voce

Stefano Villani: chitarra

Alan Sae Chang: basso

Da Vid Ferretti: batteria

 

Articolo di: Alberto Naldini

Grazie a: Alkemist Fanatix

Sul web: www.valerianswing.com

 

TOP