THEE MUTANDAS – Son of a bitch (Autoproduzione, 2012)

Scritto da  Domenica, 06 Luglio 2014 

Album d’esordio per il duo ferrarese dei Thee Mutandas, dal titolo “Son of a bitch”. Un misto di demenzialità, incoscienza e casino.

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Tutto l’album scorre veloce, tra la chitarra di John Jameson e la batteria di James Johnson. Fanno tutto loro due, e fanno un gran casino punkeggiante. Trenta minuti scarsi di non so cosa, di canzoni in cui il titolo si ripete per tutta la durata del brano, con qualche eccezione, tipo “My girlfriend”, che almeno ha un testo vero. Certo, sempre senza prendersi troppo sul serio.


Genere:
Voto: 5.5/10
Ascolta anche: -


TRACKLIST
1. 1234
2. asganaway
3. i’m not stupid
4. son of a bitch
5. burning my head
6. i don’t like you
7. my girlfriend
8. everybody dances with his granny
9. fake
10. tokyo fuck you
11. chicken in the kitchen
12. i die today
13. no trip for cats


THEE MUTANDAS sono:
John Jameson: voce e chitarra
James Johnson: batteria e seconda voce


Grazie a: Ufficio stampa – Matteo Mazzoni
Sul web: www.facebook.com/theemutandas

 

Recensione di Eugenio Iannetta

 

Eugenio Iannetta

Ore 19 circa, domenica 26 ottobre 1975…un vagito riecheggia in tutto il complesso ospedaliero, sono nato io. Finalmente il mondo può avere il suo punto di riferimento. Ben presto, però, il mondo deciderà di cercare il suo punto di riferimento altrove. Cresciuto a pane e Vasco, ho tentato la carriera musicale, ma il giorno che stavo andando a comprare una chitarra c’era sciopero dei mezzi pubblici, e allora ho deciso che era un segno del destino che non dovessi diventare un musicista… ed ho iniziato a distruggere autobus in giro per la città. Ora collaboro con dei ragazzi fantastici (adesso parlo seriamente), che mi hanno accolto benissimo. Scrivo recensioni musicali, mi piace, mi diverto e va bene, va bene così. Il mio amore per la musica si manifesta maggiormente nel festival che organizzo, insieme ad altri miei amici, ogni anno (www.liveattack.it) e che mi da tante soddisfazioni. Nato sotto il segno dello Scorpione, sono testardo, sincero, romantico e amante passionale. Cerco l’occasione di diventare ricco sfondato e invidiato da tutti. Spero di riuscire a comprare una Ferrari 360 Maranello nel giro di un paio di anni perchè sembra che ci sia ancora sciopero dei mezzi pubblici.




TOP