THE OPHELIA'S NUNNERY - Non basta vivere (Autoproduzione, 2014)

Scritto da  Mercoledì, 19 Novembre 2014 

"Non basta vivere" è l'ep di debutto autoprodotto del giovane quartetto lombardo The Ophelia's Nunnery, un indie rock cantato in italiano ma con alcune scivolate pop.

Genere: Indie rock
Voto: 6/10


Dopo ben quattro anni di valida gavetta (tra i quali annoveriamo le semifinali di Arezzo Wave Love Lombardia e l'apertura ai Nobraino all'Indietiamo Festival di Sassocorvaro), The Ophelia's Nunnery, quartetto di ventenni lombardi, dà alle stampe il suo disco di debutto autoprodotto, "Non basta vivere".

La timbrica alla Ragazzi italiani di Matteo Arienti viene fortunatamente salvata da un arrangiamento che poggia tutto sulla sezione ritmica. Gli ottimi basso e batteria alla Strokes e Artic Monkeys (che gli stessi quattro ragazzi di Desio riconoscono come loro principali influenze) danno vivacità e gradevolezza ai brani di questo Ep giovanile. Cantati in italiano per quanto di gusto squisitamente anglo-americano e con quel tocco appena paraculo nelle melodie.

Tra le sole cinque tracce spicca senza dubbio per orecchiabilità ed efficacia quella di apertura, "Martedì". Potrebbe essere interessante anche "Il pentito", una canzone dallo spunto più maturo ma rovinata da un cantato a tratti troppo da boy band. Deve crescere, insomma, questo quartetto, ma sembra avere qualcosa da dire. Lo ascolteremo.


TRACKLIST:
01. Martedì
02. Il Rumore del Passato
03. Benedire
04. Il Pentito
05. Solo Mostri


THE OPHELIA'S NUNNERY sono:
- Matteo Arienti: voce, chitarra
- Matteo Zappa: basso, voce
- Simone Manzotti: batteria
- Dario Azzollini: chitarra


Articolo di: Fabrizio Corgnati
Grazie a: Astarte Agency
Sul web: facebook.com/Opheliasnunnery

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP