SMAKO ACUSTICO - Smako acustico (Black Nutria, 2014)

Scritto da  Mercoledì, 19 Novembre 2014 

Smako Acustico: un canto quasi monotonico che si esaurisce nella pura intenzione.

Genere: Alternative rock
Voto: 5/10


Per capire gli Smako Acustico in questo loro lavoro ufficialmente senza titolo, bisogna avere il coraggio di arrivare almeno fino alla traccia numero otto ("Michele lacrime di neve"), là dove se lo dicono da soli che per fare l'album in oggetto hanno impiegato solo tre accordi. E chi siamo noi per contraddirli? E poi, cosa c'è di più intelligente, nel fare un disco di canzoni, della destrutturazione del medesimo sistema?

I loro lirici riferimenti culturali, validi e impressionanti (Pasolini, Fernando di Leo, Douglas Adams e Dino Campana fra gli altri), mi fanno sentire un abominevole ignorante. Comunque, sincerità mi impone di essere severo giudice. Bello il missaggio, voci sempre chiare e chitarre squillanti. Ma il ritmo espresso dal solo tamburo è poca cosa, le armonie sono spesso simili, le melodie pure, le tonalità... non ne parliamo.

Finisce che una virtù rarissima come l'umiltà, qui applicata in quantità industriale visti lo stile e gli argomenti, si scioglie nella banalità di un canto quasi monotonico e si esaurisce nella pura intenzione. Promessa non mantenuta. Il disco non diventa mai oggetto sonoro dotato di luce propria, ma solo monolitico stratagemma atto ad esporre con megafono d'eccezione un'arte oratoria, quella sì, di sicuro spessore.

Musicalmente navighiamo in acque basse, praticamente su una secca che non porta da nessuna parte, nemmeno alla deriva. Non rimane che ascoltare le parole e, quindi, ci si insabbia in una miriade di slogan che fanno pensare alle biblioteche di libri che i nostri autori avranno letto avidamente senza comunque ricevere in cambio uno straccio di invenzione melodica. Pensate a Le luci della centrale elettrica e a Giovanni Lindo Ferretti uniti in un unico provocatorio progetto strappatimpani. Vostro onore è colpa mia. Ho mal di testa. Deliro. Mi arrendo.

Mi viene un suggerimento che sicuramente gli avranno già fatto: ma non potevano scrivere un libro? Un audiobook? Un saggio su qualcosa? Qualunque cosa ma non questa, please.


TRACKLIST:
01. Tra i falchi, Sibilla
02. Pluto l'atomico
03. Majakovskij
04. Frozzy in the sky
05. Petrolio
06. Noir
07. Le pietre
08. Michele lacrime di neve
09. Marvin
10. Ilaria Ilaria Ilaria
11. Batte Boti
12. Chiasmi


SMAKO ACUSTICO sono:
- Francesco Maria Iposi: tamburo, voce, cori
- Mattia Modolo: voce, chitarra, cori
- Michele Busato: voce, chitarra, cori


Articolo di: José Leaci
Grazie a: Black Nutria Independent Label
Sul web: facebook.com/pages/Smako-acustico/62548631966

TOP