SKYWISE - Cold Cold Earth (Kilgore, 2008)

Scritto da  Lunedì, 26 Gennaio 2009 

SKYWISE - Cold Cold Earth “Cold Cold Earth” è il terzo lavoro, violento e granitico, dei romani Skywise. Leggera virata di stile rispetto ai dischi precedenti: più sperimentazione con radici ben piantate nel doom psych e nello stoner.

 

 

Genere: Stoner, Doom

Voto: 7/10

Ascolta anche: -

 

I romani Skywise suonano insieme dal 1998. Hanno alle spalle parecchi concerti e un cambio di line-up.

Cold Cold Earth” è il loro terzo lavoro, violento e granitico, che  propone una leggera virata di stile rispetto ai dischi precedenti. Il terreno sondato si avvicina alla sperimentazione più di quanto abbiano fatto i precedenti lavori, anche se le radici restano ben piantate nel doom psych e nello stoner.

Cold Cold Earth” contiene 5 brani, anche se a dispetto del numero esiguo di trace il total running time sfora i quaranta minuti. L’essere prolissi e mastodontici è una delle caratteristiche dei brani: tutti sforano i 9 minuti, eccetto la title-track che per una sorta di compensazione dura solo 44 secondi (sussurrati).

L’opener “Ave Atque Vale” ci introduce in un viaggio magmatico verso mete sconosciute: dodici minuti che iniziano in maniera sussurrata ma che hanno la forza e l’intensità del sangue che ribolle nelle vene.

Devil’s Bargain” alterna momenti magici a momenti di furia. Chiude il vento di “Raise The Dead”, che bene rende l’idea di desolazione e disperazione.

“Cold Cold Earth” è un disco da ascoltare ad occhi chiusi, per apprezzarne le vibranti ritmiche e per assaporarne meglio gli umori malvagi.

 

 

 

TRACKLIST

1. Ave Atque Vale

2. Devil’s Bargain

3. Cold Cold Earth

4. But The Earth Was Hollow

5. Raise The Dead

 

SKYWISE sono:

Francesco: bass, vocals

Ennio: drums

Emiliano: guitars

 

Articolo di: Ilario Pisanu

Grazie a: Kick Promotion Agency

Sul web: MySpace

 

TOP