SCARDA - I piedi sul cruscotto (Mkrecords, 2014)

Scritto da  Giovedì, 09 Aprile 2015 

La vita sociale, la quotidianità, il lavoro e l'amore nell'album “I piedi sul cruscotto” di Scarda, al secolo Domenico Scardamaglio

 

Genere: Pop
Voto: 7/10


La vita sociale, la normalità di tutti i giorni, il lavoro e l'amore. Tutto ciò raccontato nell'album “I piedi sul cruscotto” di Scarda, al secolo Domenico Scardamaglio. Una sorta di scrittore, cantastorie, che ha esposto attraverso i versi, le strofe e i ritornelli le vicissitudini delle persone alle prese con la macchina della quotidianità.

Una scrittura piacevole e un sound leggero rendono questo disco interessante, sia per le composizioni musicali ma soprattutto per il talento di Scarda nel trasmettere i propri sentimenti e pensieri in ogni brano: malinconia, preoccupazioni, nostalgia, amore e talvolta anche la satira, come dimostra l'ottimo brano “Mario il precario”, nato da alcune frasi dell'ex premier Mario Monti.

Il titolo dell'album “I piedi sul cruscotto” sottolinea che il luogo ideale per ascoltare queste canzoni è la macchina, poiché simbolo della quotidianità di tutte le personi normali, e quindi il posto ideale per assaporare ogni secondo di alcune tracce che a mio parere sono tra le migliori: “Serenata del muratore”, “Io lo so”, “Dio Esiste” e “Sarà bellissimo però”. Non da meno tutte le altre che fanno da contorno ad un lavoro esemplare e significativo.


TRACKLIST:
01. Serenata del muratore
02. Michele è matto
03. Io lo so
04. Dio esiste
05. L'estate passa
06. Gina
07. Il suo bene
08. Rumore
09. Sarà bellissimo però
10. Smetto quando voglio
11. Biografia del dicembrini
12. Mario il precario


Articolo di: Francesco Conte
Grazie a: On Mag Promotion
Sul web: facebook.com/scardaofficial

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP