RAIN DOGS - Lies, Alibis and lullabies (Presslabrecords, 2013)

Scritto da  Lunedì, 11 Febbraio 2013 

I Rain Dogs sono un gruppo che nasce dall'incontro tra Andrea Ferrante e Luigi Gori. Il primo è un cantautore, mentre il secondo è un Dj e producer. “Lies, alibis and lullabies” è il loro primo lavoro in studio. Il disco è uscito i primi di Gennaio e sicuramente non passerà inosservato.

 

 


Genere: indie rock/elettronica
Voto: 9/10
Ascolta anche: Planet Funk, Depeche Mode, Franz Ferdinand

 


I Rain Dogs sono un gruppo che nasce dall'incontro tra Andrea Ferrante e Luigi Gori.
Il primo è un cantautore, mentre il secondo è un Dj e producer.

 

Dopo due anni di duro lavoro ecco che esce il loro primo lavoro: “Lies, alibis and lullabies”.
Un disco dall'animo rock, ma riletto in chiave elettronica.

 

Infatti le canzoni sono state scritte con la chitarra acustica e poi riarrangiate in studio.
L'impresa non deve essere stata delle più facili e lo afferma lo stesso Andrea Ferrante dicendo:
"<<E' stata la mia prima volta in uno studio pieno di dj in mezzo ai quali ero una specie di “elemento estraneo” che si aggirava per le sale con aria curiosa".

 

Però il risultato a mio parere è veramente buono.

 

Un disco in puro stile Planet Funk, denso di energia e passione.

 

Mentre per alcuni versi mi ricorda qualcosa degli ultimi Negrita, specialmente nella canzone “The End” e “Summer Rain”. Non per niente tra i tanti artisti che sono intervenuti alla realizzazione di questo album come collaboratori troviamo proprio Franco Li Causi e Cesare “Mac” dei Negrita.

 

Il disco è ricco di piccole perle, canzoni molto diverse tra loro che si amalgamano bene l'una con l'altra.
Nel complesso potremmo dire che le canzoni trovano una loro collocazione nell'arco di tempo di una giornata. Infatti Ferrante ha affermato che le canzoni di “Lies, alibis and lullabies” non hanno da dire nè più nè meno di quello che viene cantato, sono la trasposizione in musica sincera di sogni, bugie, ansie e desideri.
E quindi si parte idealmente da un brano come “Psychotic Morning (Wake up)” che parla del traffico della città alle 8 di mattina e incita a ribellarsi al conformismo della società coltivando la propria identità, passando per “Goodfellas never die” che parla della pericolosità della monotonia di una città e si conclude idealmente con “Rockin' on my own”, un nuovo risveglio dopo una serata di cui ci si ricorda poco.
Un lavoro ben fatto, originale e veramente piacevole.

 

Ora i Rain Dogs stanno provando con una formazione a cinque elementi e presto partirà il loro tour di presentazione del disco.

 

“Lies, alibis and lullabies” uscirà l'11 Gennaio... sono sicuro che questo sodalizio artistico non passerà inosservato!

 


TRACKLIST
1. Bran New Enemy
2. Idiots Walk in a Row
3. Skin and Bones
4. Goodfellas Never Die
5. Nobody's Running (Under the Moonlight)
6. The End
7. Rockin' On My Own
8. Broken Kite
9. Summer Rain
10. Psychotic Morning (Wake Up)

 

RAIN DOGS sono:
Andrea Ferrante: Voce e chitarra
Luigi Gori: Dj

 

Articolo di: Luca Massironi
Grazie a: Libellula Music
Sul web: http://www.raindogsweb.com/

 

TOP