PFM - Un'isola (Aereostella, 2014)

Scritto da  Venerdì, 05 Dicembre 2014 

"Un'isola" è la riproposizione live di "L'isola di niente", terzo capolavoro della Premiata Forneria Marconi, uscita in occasione del quarantennale dell'originale.

Genere: Progressive rock
Voto: 10/10


Gli inventori del progressive rock nel nostro paese. I Genesis (o se preferite gli Emerson Lake & Palmer) italiani. Nessuna definizione è eccessiva, nessun superlativo esagerato per la Pfm, o Premiata Forneria Marconi, il gruppo che più di ogni altro ha deprovincializzato e smuffito la musica italiana degli anni '70.

Nel 2014 compie quarant'anni "L'isola di niente", terzo album della band, nonché uno dei suoi più grandi capolavori. E per l'occasione Aereostella ha deciso di dare alle stampe "Un'isola", la riproposizione live dell'intero disco registrata nel maggio scorso allo Shibuya Duo Music Exchange di Tokyo (che rientra, insieme agli altri quattro primi album, nel cofanetto "Il suono del tempo" che uscirà nelle prossime settimane)

Non un concerto, ma una vera e propria risuonatura dal vivo dell'intera tracklist dell'album, dal coro iniziale della title track "L'isola di niente" (cantato dal Moment Choir di Serena Tanaka, Yuko Kurita, Sakura Kurita, Ayaka Fujita, Junya Hosaka, Hibiki Kina, Kosuke Shimada e Yosuke Kawano) fino allo strumentale finale "Via Lumiere (Have Your Cake And Beat It)", mai eseguiti finora in tour.

Della formazione di allora sono rimasti Franz Di Cioccio, Patrick Djivas e Franco Mussida, mentre hanno lasciato Flavio Premoli (alle tastiere lo ha sostituito Alessandro Scaglione) e ovviamente il grande Mauro Pagani (rimpiazzato da Edoardo De Angelis al violino e dallo stesso Djivas al flauto). Ma l'energia e l'impeccabile limpidezza del suono live della Premiata Forneria Marconi sono sempre le stesse, e come potrebbe essere altrimenti.

"Un'isola", e tutta la raccolta "Il suono del tempo", rappresentano per i cultori del progressive l'occasione di riscoprire in una veste al tempo stesso rinnovata e sempre attuale la storia della migliore Pfm. E per chi non li dovesse ancora conoscere, la scoperta che è esistito un tempo in cui nella musica italiana non spadroneggiavano i Tiziani Ferri e le Emme Marroni.


TRACKLIST:
01. L'isola di niente
02. Is My Face On Straight
03. La luna nuova
04. Dolcissima Maria
05. Via Lumiere (Have Your Cake And Beat It)


PFM sono:
- Franz Di Cioccio: voce, batteria, percussioni
- Patrick Djivas: basso, flauto dolce
- Franco Mussida: voce, chitarra elettrica, acustica, 12 corde

Hanno suonato:
- Alessandro Scaglione: tastiere, cori
- Roberto Gualdi: batteria, percussioni
- Edoardo De Angelis: violino, seconda tastiera
- Moment Choir: coro nel brano "L'isola di niente"


Articolo di: Fabrizio Corgnati
Grazie a: Aereostella
Sul web: pfmpfm.it - pfmworld.com - facebook.com/premiataforneriamarconiofficial

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP