OLD ROCK CITY ORCHESTRA - S/t EP (Autoproduzione, 2011)

Scritto da  Martedì, 01 Novembre 2011 

OLD ROCK CITY ORCHESTRA epGli Old Rock City Orchestra escono con un demo/EP di cinque canzoni che svariano dal rock alla psichedelica, dalla prog al blues rock. Demo senza nome, ma con molta originalità.

 

 

 

 

Genere: Rock – Psichedelica - Progressive

Voto: 6/10

Ascolta anche: Shocking Blue, Uriah Heep, Jefferson Airplane, PFM

 

Davvero interessante questo EP degli Old Rock City Orchestra, con sonorità che si intrecciano avendo comunque provenienze lontane tra loro. Un demo in cui si fondono il rock con la psichedelica, la prog con il blues rock.

Un lavoro da ascoltare con attenzione, frutto di un progetto che sta nascendo e che farà ben parlare. Cinque brani, tutti scritti dal chitarrista Raffaele Spanetta, che con la cantante Cinzia Catalucci, ha dato vita al gruppo, arricchitosi poi degli altri due componenti, ovvero Giacomo Cocchiara al basso e Mike Capriolo alla batteria.

La band di Orvieto sforna un mini album che fa da antipasto ad un disco molto probabilmente succulento. Cinque canzoni, tra cui spicca sicuramente “Another Flower”, seconda traccia dell’EP, che ti prende subito, fin dalle prime note. Altri brani del disco sono “Stand Up”, che apre come prima traccia, “Black Hand In The Sky”, “UFO” e “Swan Of The Lake”, a chiudere.

Da tenere sott’occhio, con curiosità.

 

 

 

TRACKLIST

1. Stand Up

2. Another Flower

3. Black Hand In The Sky

4. UFO

5. Swan Of The Lake

 

OLD ROCK CITY ORCHESTRA sono:

Cinzia Catalucci: voce, tastiere e percussioni

Raffaele Spanetta: chitarre, sintetizzatore e cori

Giacomo Cocchiara: basso e cori

Michele “Mike” Capriolo: batteria, percussioni e cori

 

Articolo di: Eugenio Iannetta

Grazie a: Old Rock City Orchestra

Sul web: MySpace

Eugenio Iannetta

Ore 19 circa, domenica 26 ottobre 1975…un vagito riecheggia in tutto il complesso ospedaliero, sono nato io. Finalmente il mondo può avere il suo punto di riferimento. Ben presto, però, il mondo deciderà di cercare il suo punto di riferimento altrove. Cresciuto a pane e Vasco, ho tentato la carriera musicale, ma il giorno che stavo andando a comprare una chitarra c’era sciopero dei mezzi pubblici, e allora ho deciso che era un segno del destino che non dovessi diventare un musicista… ed ho iniziato a distruggere autobus in giro per la città. Ora collaboro con dei ragazzi fantastici (adesso parlo seriamente), che mi hanno accolto benissimo. Scrivo recensioni musicali, mi piace, mi diverto e va bene, va bene così. Il mio amore per la musica si manifesta maggiormente nel festival che organizzo, insieme ad altri miei amici, ogni anno (www.liveattack.it) e che mi da tante soddisfazioni. Nato sotto il segno dello Scorpione, sono testardo, sincero, romantico e amante passionale. Cerco l’occasione di diventare ricco sfondato e invidiato da tutti. Spero di riuscire a comprare una Ferrari 360 Maranello nel giro di un paio di anni perchè sembra che ci sia ancora sciopero dei mezzi pubblici.




Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP