NERONOVA - I colori del nero (U.d.U. Records, 2008)

Scritto da  Martedì, 01 Luglio 2008 

I Neronova tornano con “I colori del nero”, un disco Hard Rock iperteso e nervoso. Urlato, indecente, peccatore, folle, volgare e ambiguo. Una erotica e sensuale scopata.

 

Genere: Hard Rock

Voto: 7.5/10

Ascolta anche: Marilyn Manson

 

Sono passati tre anni da quando rimasi incantato da “Memorie di un clown”. Ecco, i Neronova sono uno di quei gruppi che ti rimangono nel cuore e nelle orecchie. Lasciano il segno, lasciandoti addosso una speranza di redenzione.

Nel 2008 i Neronova esaudiscono le mie preghiere, tornando con un nuovo entusiasmante disco: “I colori del nero”.

La band di Modena si forma nel 2002. Il nome Neronova nasce dalla volontà di rappresentare lo scontro interiore di due anime antagoniste che convivono all’interno della stessa persona:

Nova vs Nero, dove “nova” è lo stimolo all’esperienza mentre “nero” rappresenta la paura del cambiamento.

“I colori del nero” è un disco prettamente Hard Rock, dove la band modenese gioca con riff potenti, batteria martellante, melodia e voce sgolata.

Le danze si aprono con “Proposta indecente”, brano accattivante come un chiodo conficcato in testa: “Da un po’ di tempo non sento più niente, ti prego fammi una proposta indecente/ Mi hanno reso sterile”. La volitiva “Tra santi e droghe pesanti” accelera i ritmi. Ipercinetica, in bilico tra la vita e la morte.

La terza traccia è “Medea” (già contenuta in “Memorie di un clown”), riproposta qui in una nuova veste. “Pietre al confine” (“Sono il peccatore che ti ha amata di più”) introduce “Decadance”, dal ritmo possente, deciso e rivoluzionario.

“Pornoband” ha il sapore di singolone radiofonico. Sensuale, erotica e tosta quanto basta: “Togliti i vestiti di dosso/ Muoviti sopra al mio corpo/ Uniti in una sporca sudata/ Erotica e sensuale scopata”.

Altro brano decisamente di punta è “Romeo”: “Fino a che punto ti spingerai Romeo?”. Hard Rock incendiario, proprio come la gelosia.

Chiude l’intensa “Alla fine del giorno”, che punta su melodia e ritmo.

Da segnalare la cover che non ti aspetti, “Like a Prayer” di Madonna in una inedita e tostissima versione, penalizzata solo da una pronuncia dell’inglese davvero tremenda.

“I colori del nero” è il brillante ritorno di una band migliorata col tempo, capace di unire ritmo, riff esagerati e voci urlate, grazie alla versatile e splendida voce di Tiziano Panini, coautore di tutti i brani del disco.

“I colori del nero” è un disco cupo, dove le tracce si susseguono ad un ritmo vertiginoso.

“I colori del nero” è come un vasetto di miele all’epatite C.

 

 

 

TRACKLIST

1. Proposta indecente

2. Tra santi e droghe pesanti

3. Medea

4. Molotov Cocktail

5. Pietre al confine

6. Decadance

7. Like A Prayer

8. Volgare

9. Pornoband

10. Noia e gloria

11. Romeo

12. Demoni e dei

13. Alla fine del giorno

 

NERONOVA sono:

Tiziano Panini: voce

Freddy Veratti: chitarra

Andrea Fedrezzoni: batteria

Paolo Palmieri: basso

 

Discografia:

Demo autoprodotto 2003

Demo autoprodotto 2004

“Memorie di un Clown” 2005

Video per il brano “Litania” 2006

Demo autoprodotto 2007

Brano nella compilation “Assalto all’arma bianca vol III”

“I colori del nero” 2008

 

Articolo di: Ilario Pisanu

Grazie a: Giancarlo Passarella U.d.U. Records

Sul web: MySpace - www.neronova.com

 

TOP