MIETTA - Con il sole nelle mani (SonyBMG, 2008)

Scritto da  Ilario Pisanu Sabato, 24 Maggio 2008 

La partecipazione a Sanremo 2008 con il brano “Baciami adesso” costituisce un ritorno in grande stile. Un lavoro che si discosta dai precedenti per l’impronta più “rockeggiante” dei brani, con una forte attitudine a un suono da band e ad una dimensione live.

 

Genere: Pop

Voto: 8/10

Ascolta anche: -

 

La regina di Taranto è tornata. In gran stile.

Mietta, dopo la rottura con la Warner e dopo aver pubblicato l’album “74100” per un’etichetta indipendente, firma nuovamente con una major, la SonyBMG.

La partecipazione a Sanremo 2008 con il brano “Baciami adesso” costituisce un ritorno in grande stile. Il brano, uno dei più interessanti della kermesse sanremese, è entrato già di diritto tra i suoi classici, nonostante la scandalosa assenza tra i primi dieci posti della classifica finale. Ma qualche anno indietro “Fare l’amore” arrivò tredicesima…

“Con il sole nelle mani” è un lavoro che si discosta dai precedenti, innanzitutto per l’impronta più “rockeggiante” dei brani, con una forte attitudine a un suono da band e ad una dimensione live.

Il filo conduttore è l’amore, visto da diverse angolazioni. Ma il vero fil-rouge, a mio avviso, è la comunicazione in amore. Se si presta attenzione ai brani si può notare la massiccia presenza dei sostantivi “parola” e “parole” (iniziando già dai titoli di due brani) e dall’uso preponderante dei verbi “parlare” e “dire”, in vari tempi e modi.

Tu ascoltalo adesso e vedrai. Vedrai.

La title-track si distingue subito per una linea melodica accattivante e un ritmo travolgente: “Ed il sole che è in te, sta oscurando anche il mio, che è fragile”.

La traccia numero 3 è l’intensa “Parole fatte a pezzi” (Jerico-Cappelli), candidata a uno dei migliori brani dell’album. Nostalgia a chili ed emozioni fortissime: “Parole fatte a pezzi da sentimenti inermi, e giorni consumati dal giallo degli inverni”. Zigomi bagnati e mari che diventano deserto. Magnifica.

“Direzioni opposte” è il brano di più facile presa, candidato a singolo per l’estate. Sex appeal radiofonico assicurato e chitarrine in gran stile, che diventano ancora più orecchiabili in “Le parole che non esistono” (N. Agliardi-Bianchi). L’amore come sentimento talmente forte e puro, che non esistono parole per poterlo descrivere. Il testo più bello dell’album: “Abbasseremo gli occhi tutti e due in assenza di parole, e questo abbraccio muto tra di noi è lo specchio più fedele. Amore che bella intimità non trovare l’espressione, arrendersi all’incapacità di spiegare l’emozione”.

“Quanto ci vorrà” è il brano da brivido dell’album. La voce di Mietta è splendente, forte, vera. Asfalto bagnato, lividi, orgoglio. “Se nascondi le parole quando chiedono ragione, ripensando a me cosa dirai? Aiutami raccontami, dimmi come fai? Io cambierò, mi passerà, ma quanto ci vorrà…”

L’album si chiude con l’emozionante “Guardami”, probabile singolo, dove le parole di Mietta diventa ancora una volta cattivissime: “Ma non meriti niente, nemmeno un rimpianto, nemmeno il mio triste addio”.

In più due bonus track, che non son altro che due brani del precedente “74100”. L’intensa “Resta qui” (scritta da Neffa) uscita come secondo singolo, e l’ironica “Senza di te” (Cristicchi).

La scelta di questi due brani è davvero discutibile. Penso che, non essendo tra i brani più belli di “74100”, né brani dall’appeal radiofonico, Mietta si sia lasciata guidare semplicemente dal suo gusto personale. Non esistono a mio avviso ragioni di mercato valide per aver scelto queste due canzoni anziché altre, se non l’esigenza di arricchire numericamente una tracklist che con soli sette brani sarebbe stata poco appetibile per l’acquisto del Cd.

Discussioni delle bonus track a parte, “Con il sole nelle mani” è davvero un intensissimo lavoro, dove Mietta ancora una volta ci dà prova del suo indiscusso talento.

Perché Daniela è qui. Con il sole nelle mani, nelle parole e nella voce.

 

 

Il video di “Baciami adesso” è in circolazione dal giorno dopo la prima esibizione a Sanremo. Girato a Parigi, vede la partecipazione di Vittorio De Franceschi, “non-famoso” dell’ultima Isola dei Famosi.

 

 

 

 

TRACKLIST

1. Baciami adesso

2. Con il sole nelle mani

3. Le parole fatte a pezzi

4. Direzioni opposte

5. Le parole che non esistono

6. Quanto ci vorrà

7. Guardami

8. Resta qui

9. Senza di te

 

 

 

 

Articolo di: Ilario Pisanu

Sul web: MySpace - Forum  

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP