METAMORFOSI - Chrysalis (Mauna Loa, 2016)

Scritto da  Martedì, 22 Marzo 2016 

“Chrysalis”, lo stadio di un essere vivente destinato a mutare, è anche il titolo del secondo full-lenght, il primo in inglese, dei laziali Metamorfosi

Genere: Indie rock
Voto: 7,5/10


“Chrysalis”, ovvero lo stadio di un essere vivente destinato a mutare, a passare da una forma più semplice ad una molto più completa. Ma è anche il titolo del secondo full-length, il primo in inglese, dei laziali Metamorfosi. Un disco complesso, non immediato, caratterizzato da una struttura sonora articolata e densa; pertanto, per poterne apprezzare pienamente ogni singola sfumatura, necessità di un ascolto attento e prolungato. Nato nel 2005 dalla volontà del chitarrista Tyron D'Arienzo e del batterista Gianluca Manfredonia (anche se, utilizzando il loro linguaggio, in uno stato che possiamo definire “larvale”) è nel 2011 con l’ingresso dell’allora diciassettenne cantante Sarah D'Arienzo che il progetto può essere considerato definitivo. Nel 2012 esce il primo album, interamente auto-prodotto, “Chimica Ormonale”: sound intrigante e fresco, ma povero di una ricerca musicale e una sperimentazione sia sonora che e vocale sicuramente presente nel nuovo lavoro in studio.

Le indubbie capacita di Sarah vengono in “Chrysalis” sapientemente messe in risalto, il suo modo di cantare può sembrare un felice connubio tra la vocalità più rock della statunitense Tori Amos e quella più sofisticata dell’anglosassone Kate Bush; la sua tecnica si è infatti affinata notevolmente ed è con estrema bravura che la vocalist utilizza il suo strumento, a tratti sopranile, virando velocemente sui toni alti da note più basse e viceversa. Musica difficilmente catalogabile in un genere ben definito, dalle molteplici contaminazioni e d'ampio respiro. Qui il rock si fonde con il folk, il jazz, arricchito da atmosfere più classiche grazie alla presenza di viole ed archi. Non mancano, inoltre, piccoli intarsi in cui strumenti più tradizionali, quali marimbe o una sorta di xilofono, riescono a creare atmosfere vagamente etniche o più rarefatte e malinconiche.

“Chrysalis” è un disco di grande impatto, in cui si alternano brani corposi a situazioni più intime e riflessive; Tyron, Gianluca e Sarah sono riusciti nell’intento di realizzare un buon prodotto, ma attenzione: la metamorfosi ancora non è compiuta e presto il bozzolo si aprirà per dare vita ad una farfalla dalle grandi ali, pronta a spiccare il volo verso orizzonti più ampi e luminosi.


TRACKLIST:
1. Essence
2. Chrysalis
3. Gregor Samsa
4. Levity
5. Keep The Pain
6. Light
7. Packed Smiles
8. The Moon Is Kiddin Me


METAMORFOSI sono:
- Sarah D'Arienzo: voce
- Tyron D'Arienzo: chitarra
- Gianluca Manfredonia: batteria


Articolo di: John Tag
Grazie a: Blob agency
Sul web: facebook.com/lemetamorfosi

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP