LUCA OLIVIERI - La quarta dimensione (AG Prod, 2008)

Scritto da  Mercoledì, 20 Agosto 2008 

“La quarta dimensione” (termine con il quale si identifica il fattore tempo) è il titolo del nuovo disco del compositore e musicista Luca Olivieri. Un Cd completamente strumentale: dodici tracce che cavalcano l’onda della melodia, fatta di chitarre, fiati, violoncello, fisarmonica e tastiere.

 

Genere: Strumentale, Ambient

Voto: 8/10

Ascolta anche: -

 

“La quarta dimensione” (termine con il quale si identifica il fattore tempo) è il titolo del nuovo disco del compositore e musicista Luca Olivieri. Insieme all’autore, hanno partecipato al disco uno stuolo di musicisti, compresi una buona rappresentanza degli Yo Yo Mundi, con i quali Luca Olivieri ha collaborato.

“La quarta dimensione” è un disco completamente strumentale: dodici tracce che cavalcano l’onda della melodia, fatta di chitarre, fiati, violoncello, fisarmonica e tastiere.

Il disco è aperto con “Angelina” (ripresa nella traccia 10), uno dei brani più sensibili dell’intero disco: fisarmonica che danza nel tempo. In quella quarta dimensione che lascia il segno e non cancella i ricordi.

Dal sapore più elettronico è “Chrome”, un brano placcato di cromo, lucido come il metallo dal quale prende il nome. Uno degli episodi migliori è senz’altro “Il sogno di Napo”, che viene introdotto e si conclude con suoni elettronici, ma che ben presto ammicca alla danza: un ballo sensuale. Napoli e Parigi che s’incontrano idealmente e danzano nei vicoli, strette in un abbraccio che abbatte barriere e confini (quel “Napo” sta davvero per Napoli?).

“Un mondo segreto” ha il sapore dell’Irlanda, mentre “Fantasmi” ha l’aria circense, la magia dei luoghi circondati da presenze e dal mistero.

Conclude “Ricordo”: uno scrigno che si apre, un ricordo che affiora.

“La quarta dimensione” è un disco che viaggia sulle ali del tempo. Brani leggeri, a volte cupi e tristi, armoniosi e melodiosi che convivono in un lavoro strumentale davvero evocativo.

Luca Olivieri, compositore e musicista sensibile, mette in musica un lavoro dedicato al tempo. Un lavoro che il tempo, appunto, non potrà mai cancellare.

Complimenti.

 

 

 

TRACKLIST

1. Angelina

2. Chrome

3. Lontana presenza

4. Il sogno di Napo

5. L’attesa

6. Un mondo segreto

7. Fantasmi

8. Baricentro morale

9. Alibi

10. Angelina (reprise)

11. Le ali del tempo

12. Ricordo

 

Hanno suonato:

Luca Olivieri: tastiere, Wurlitzer, Korg MS 20, programmazioni, glockenspiel, melodica, percussioni

Mario Arcari: fiati

Fabio Martino: fisarmonica

Fabrizio Barale: chitarra elettrica

Andrea Cavalieri: basso elettrico, contrabbasso elettrico

Giovanna Vivaldi: violoncello

Diego Pangolino: percussioni

Roberto Lazzarino: chitarra elettrica

 

Articolo di: Ilario Pisanu

Grazie a: Luca Olivieri

Sul web: www.lucaolivieri.eu - MySpace Olivieri - MySpace disco

 

TOP