LUCA FIVIZZANI - Superstiti (Kaleido, 2014)

Scritto da  Giovedì, 08 Gennaio 2015 

Luca Fivizzani con "Superstiti": una delicata fusione tra melodia italiana e sonorità britanniche.

Genere: Pop, Rock
Voto: 7/10


Poche canzoni ma idee interessanti per Luca Fivizzani, cantautore alle prese con "Superstiti" (il suo primo disco) un Ep di cinque tracce che vale la pena di ascoltare. Il suo stile sembra una delicata fusione tra melodia italiana e sonorità britanniche anni '70 cui l'autore prende in prestito armonie e ritmi per intrecciare motivi di presa immediata e d'oggetto amoroso.

La mancanza di una metrica di ferro, nei cantati, lascia intuire che il Nostro sia in grado di scrivere le musiche partendo direttamente dai testi o che sia abbastanza libero da non dar peso eccessivo alle regole.

La voce di Luca ha in sé un qualcosa di triste e drammatico che in "Soffiando contro vento", "Superstiti" e "Amore in erosione" diventa il collante perfetto tra il suo messaggio e la musica che suona. L'amore ha bisogno di queste manifestazioni intense. Meno riuscita la chiusura: "Fango", dove forse l'ispirazione melodica è inferiore e la pesantezza interpretativa fiacca il piacere d'ascolto.

Ma, nel complesso, trovo molto coraggioso vestire d'italiano luoghi sonori altrimenti riservati alla fusion o al rock psichedelico, e far vincere la melodia sempre, anche al di là degli strazi d'amore.


TRACKLIST:
01. Soffiando contro vento
02. Superstiti
03. Amore in erosione
04. La verità
05. Fango


Hanno suonato:
- Luca Fivizzani: voce
- Matteo Giannetti: basso
- Alessandro Rosato: chitarre
- Francesco Cherubini: batteria
- Leonardo Volo: piano, tastiere
- Lele Fontana: piano


Articolo di: José Leaci
Grazie a: Lunatik
Sul web: lucafivizzani.it - facebook.com/lucafivizzanimusic

TOP