LORENZO MALVEZZI – Canzoni di una certa utilità sociale (Ostile Records, 2013)

Scritto da  Venerdì, 29 Agosto 2014 

Lorenzo Malvezzi ha talento: scrive bene, canta bene, suona bene. Le sue “Canzoni di una certa utilità sociale” sono la giusta descrizione del nostro quotidiano vivere.

Genere: Cantautore
Voto: 7/10

"Canzoni di una certa utilità sociale", di Lorenzo Malvezzi, è un disco segnato certamente da un'amara leggerezza: diretto, immediato, colorato da incroci di parole che segnano indelebilmente uno stato realistico e poco entusiasmante del nostro paese. Malvezzi parla di mancanza di lavoro, di perdita delle coscienze, di vendita a poco prezzo del Made in Italy, di escort e Pr, tutti in fila in un girone dell'inutilità dove non c'è via d'uscita. Sarà un caso che viene dalla Torino che è, ed è stata, croce e delizia dell'Italia nel mondo? Lorenzo Malvezzi, con il suo teatro-canzone, potrebbe essere un’alternativa rigenerante ai lunghi e noiosi pomeriggi della tanto enfatizzata piazza del Primo Maggio romano.


TRACKLIST
1. Test psicoattitudinale
2. Manifesto popolare
3. Via della crisi – happy ending
4. Made in Italy
5. L’assenteista
6. Abbestia
7. L’esagerato
8. Escort progressista
9. Locali alla moda
10. Educazione civica
11. Come la Santanchè
12. Canzoni di una certa utilità sociale


Articolo di: Giuseppe Bianco
Grazie a: Martina Arzenton
Sul web: www.lorenzomalvezzi.com

TOP