HOMERUN - Don’t Stop (Sweet Poison, 2008)

Scritto da  Sebastiano Davoli Lunedì, 16 Giugno 2008 

Iniziano con il nome Dead Poets concentrandosi soprattutto nel suonare cover. Poi per tributare i Gotthard, cambiano il loro nome in Homerun, titolo di un disco della band svizzera.

 

 

Genere: Hard Rock

Voto: 7/10

Ascolta anche: Gotthard, Guns’n’Roses

 

Iniziano con il nome Dead Poets concentrandosi soprattutto nel suonare cover. Poi per tributare i Gotthard, cambiano il loro nome in Homerun, titolo di un disco della band svizzera.

E dai qui danno libero sfogo al rock influenzato dal sound dei loro ispiratori. Pardon, hard rock. Chitarre in primo piano, voce calda e alta alla perfezione, ritmica devastante, ritornelli azzeccati. “Don’t stop” (cavalcata hard rock con chitarre dal classico “fischio”, chi suona sa che dico!), “I Wanna Rock You” (anche un tocco di blues), “Right now” (le chitarre strizzano l’occhio ad Angus Young) garantiscono un presente colmo di ottime premesse per un futuro che si preannuncia da forti tinte rosee.

 

 

 

TRACKLIST

1. Full Throttle

2. Rolling

3. Don’t stop

4. I wanna rock you

5. Only love

6. North winds

7. Baby

8. Right now

9. I’ll never be you

10. Nothin’ else

 

HOMERUN sono:

Matt Albarelli: voce

Andy Ringoli: chitarra

Simone Almasio: chitarra

Walt Borrelli: tastiere

Valentino Bello: basso

Giorgio Annoni: batteria

 

Articolo di: Sebastiano Davoli

Grazie a: Gatti Promotion

Sul web: www.homerunrock.it

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP