GIULIO CASALE - Dalla parte del torto (Novunque s.r.l., 2012)

Scritto da  Lunedì, 18 Giugno 2012 

GIULIO CASALE - Dalla parte del torto“Dalla parte del torto” di Giulio Casale è uno splendido tentativo di visione globale immersa in un furibonda quanto composta poesia.

 

 

 

 

Genere: Cantautorato

Voto: 7.8/10

Ascolta anche: -

 

Voce matura che sa di vissuto, voce profonda ma senza esagerare, probabilmente – dietro a tutto – c'è un'attenta valutazione delle tonalità, di modo che ogni cantato sembra delicatamente appoggiato, rilassatamente coricato sul divano/armonia della canzone.

Ne deriva un senso di quiete aleggiante in tutto “Dalla parte del torto” in stridente contrapposizione all'inquietudine dei temi trattati.

Il duello costante tra la suddetta quiete ed il disordine interiore (rabbia?) di Giulio Casale è anche musicale. Le stonature, le note di passaggio, le dissonanze musicali, i frammenti parlati mentre, in sotto fondo, l'armonia si fa beffe di noi… tutto è parte di un progetto che comunica disagio ma preannuncia battaglia, fotografa la resa prima del ritorno alla lotta, in un bruciare di animi che chiameremmo speranza se non avessimo troppo pudore. Riconoscere i sentimenti, denudarli e comunicarli all'ascoltatore.

Giulio Casale è un personaggio magnetico e il suo “Dalla parte del torto” è un Cd in cui nulla sembra lasciato al caso. Inevitabile qualche grande raffronto: ricorda un Giorgio Canali più ammorbidito musicalmente ma altrettanto disilluso. Per gli intarsi di dolcezza con cui condisce la splendida cover di Battiato (“Magic shop”) ricorda Richard Hawley, ma c'è il canto salmodiante delle vecchie chiese, c'è la tenaglia e la fabbrica, c'è il rock e la speranza di cui sopra. E poi c'è questa voce bellissima che non può rimanere cosa per pochi.

“Dalla parte del torto” di Giulio Casale è uno splendido tentativo di visione globale immersa in un furibonda quanto composta poesia.

 

 

 

TRACKLIST:

1. La tua canzone

2. La mistificazione

3. Apritemi

4. Un'ossessione

5. Virus A

6. Fine

7. Magic shop

8. La merce

9. Personaggio comune

10. Senza direzione

11. La febbre

12. La tua canzone #9

 

Hanno suonato:

Giulio Casale: voce, chitarre

Giovanni Ferrario: basso, tastiere, piano, chitarre, programmazione

Antonio Gramentieri: chitarre, basso, diamonica

Diego Sapignoli: batteria, percussioni, vibrafono

Alessandro Fabbro: tromba

Paolo Botti: viola, violino

Marco Tagliola: fischio, Binson&Roland echo

 

Articolo di: iovotobeppegrillo

Grazie a: Ufficio Stampa Parole & Dintorni

Sul web: www.myspace.com/giuliocasale

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP