ES - Dai tremiti alle stelle (Dischi Soviet Studio, 2014)

Scritto da  Giovedì, 20 Novembre 2014 

Con “Sottile è il cuore entusiasta” ci hanno fatto sentire il loro lato intimista. Ora gli Es, con “Dai tremiti alle stelle”, il secondo Ep a distanza di pochi mesi dal precedente, ci mostrano il loro lato colorato ed elettro-pop.

Genere: Pop, cantautore, elettro
Voto: 6.5/10


I Virginiana Miller hanno appena vinto la Targa Tenco; i Baustelle hanno finito il lungo tour e hanno dichiarato che per un poco si terranno lontano dalle scene; gli Es hanno pubblicato il loro secondo Ep a distanza di pochi mesi dal precedente. Per molti queste tre frasi, seppur in corretto italiano, non hanno nessun nesso in comune. Ecco perché vi state sbagliando.

Il gruppo trevigiano non solo possiede la stessa formazione del gruppo di Francesco Bianconi e Rachele Basteghi, utilizzando con lo stesso spirito l’alternanza e l’intreccio di voci, ma rende con toni vivaci e brillanti testi cupi e innervati di humour nero. L’utilizzo di tastiere e suoni sintetici rende tutta l’opera estremamente accattivante all’orecchio, catchy, e comunque interessante all’ascolto attento e dedicato.

L’ironia e il gioco dei contrasti è invece una nota in comune con i livornesi Virginiana, ma soprattutto è il fiore all’occhiello di questo secondo Ep, “Dai tremiti alle stelle”, che gli Es licenziano a pochi, pochissimi, mesi di distanza dal precedente “Sottile è il cuore entusiasta”: l’impressione è che si volessero sdoppiare da loro stessi, dissociarsi e affrancare temporaneamente da un lavoro più morbido del presente, nel quale si spingono sull’elettropop evocativo e colorato (ci vengono in mente anche gli Egokid) spiazzando l’ascoltatore positivamente. Due facce della stessa medaglia, spendibile in mercati diversi. Una mossa astuta.


TRACKLIST:
01. Bondage
02. Resta nei Paraggi
03. Videochat
 

ES sono:
- ALes: voce, chitarra, tastiere, campioni
- Mario Gentili: basso, cori
- Francesco Bacchion: chitarra
- Simone Faggian: batteria



Articolo di: Giovanni Villani
Grazie a: Libellula music
Sul web: musicatedesca.es - facebook.com/musicatedesca

TOP