DRAMMAGOTHICA - Ira (Autoproduzione, 2008)

Scritto da  Lunedì, 08 Settembre 2008 

I Drammagothica sono una band di Benevento, nata nel 2001. Dopo l’EP “Inver No” torna con un album completo, che prende il nome da uno dei sette peccati capitali: “Ira”.

 

 

Genere: Gothic/Metal

Voto: 7/10

Ascolta anche: Nightwish, Within Temptation, Moonspell

 

Ho conosciuto i Drammagothica quando pubblicarono l’EP “Inver No”, e ne rimasi molto colpito. Ora la band di Benevento, nata nel 2001, torna con un album completo, che prende il nome da uno dei sette peccati capitali: “Ira”.

Il punto centrale di questo nuovo disco è il cambio di voce femminile. Manuela Romano abbandona la band per far posto a Laura Santangelo, che prende il ruolo di voce femminile come le più famose Amy Lee, Anette Olzon e Tarja Turunen.

La sua voce si intreccia, come vuole la tradizione, con quella growl di Luca Lombardi, creando ottimi effetti e buone emozioni.

“Ex Tenebris Oritur Obscuritas” è l’intro acustic horror che anticipa di un soffio (letale) “Canticum Morti”, dove la voce growl di Luca Lombardi la fa da padrone. Il terzo brano (il più prolisso, sei minuti e mezzo) è “Last Breath”, dove melodia e sfuriate si intrecciano e si fondono con orchestrazioni ben dosate.

“Void” introdotta da sussurri e piano, si eleva a uno dei migliori episodi, così come “The Oblivion's Cradle” dove Laura Santangelo dà continua prova della sua bravura vocale.

Decisamente stile Nightwish è “The Lost Soul Echoes” (già contenuta nel precedente EP) che ha in più un forte appeal radiofonico. “Her Ghost” è una dolce ballata spurgata da qualsiasi malignità: non c’è ira, non c’è tensione. Solo un dolce canto che si eleva fino al cuore.

Chiude “Drama & Pathos”.

“Ira” è un ottimo album d’esordio, sicuramente farà conoscere meglio i Drammagothica, capaci di dimostrare la loro attitudine per uno stile decisamente abusato negli ultimi anni. Uno stile a doppio taglio, che rischia di far perdere i gruppi nel circolo vizioso del “trito e ritrito”.

I Drammagothica, seppur non si sgancino dai classici canoni del gothic metal, riescono comunque a confezionare un buon disco.

L’ira genera frustrazione e mal di stomaco. “Ira” è un cantico salvifico che cura anima e cuore.

 

 

 

 

TRACKLIST

1. Ex Tenebris Oritur Obscuritas

2. Canticum Morti

3. Last Breath

4. Void

5. The Oblivion's Cradle

6. The Lost Soul Echoes

7. Anger In Pity

8. Her Ghost

9. Drama & Pathos

 

DRAMMAGOTHICA sono:

Laura Santangelo: female vocals

Luca Lombardi: male vocals

Marco Lombardi: elettric & acoustic guitars

Lucia Penna: bass

Carlo De Filippo: keyboards, synths

Julian Iuliano: drums & percussions

 

Articolo di: Ilario Pisanu

Grazie a: Kick Promotion Agency

Sul web: MySpace - drammagothica.it

 

TOP