BUNGALOW 62 - Mad, Bad, Dead (Autoproduzione, 2012)

Scritto da  Sabato, 02 Giugno 2012 

BUNGALOW 62 - Mad, Bad, DeadLow-fi acustico e un po’ di Barrette in “Mad, Bad Dead” Bungalow 62.

 

 

 

 

 

Genere: acustico, low-fi

Voto: 7/10

Ascolta anche: Syd Barrett, Opal

 

Voce, chitarra e qualche inserto vocale e strumentale aggiuntivo. In fondo basta e avanza.

E’ questa la formula che identifica le otto tracce di questo secondo album di Bungalow 62, sigla dietro alla quale si cela il solista Paolo Forlì.

Le parole “Matto”, Cattivo” e “Morto” usate nel titolo potrebbero far pensare a canzoni dure e pestate, come per esempio un disco hard-rock. Invece, quest’artista emiliano ha scelto ha scelto una via totalmente diversa con canzoni intimiste e dolci, quasi pop, seppur rese ruvide ed abrasive da una registrazione, e da arrangiamenti, volutamente a bassa fedeltà.

Il termine “mad” (ma volendo anche “dead”) ci regala un (involontario?) riferimento al compianto Syd Barrett. Due brani come “Monkeys And Camel” e la conclusiva “The Doorman”, per stile ed attitudine, hanno non poche similitudini con i pezzi solisti del fondatore dei Pink Floyd: e scusate se è poco.

Sempre pescando da quegli anni non stonano neanche accostamenti ai Velvet Underground, o in epoca più recente agli Opal del duo Roback/Smith.

 

 

 

TRACKLIST

1. Browns Focus

2. Monkey and Camels

3. Binoculars On Sunday Afternoon

4. The Two Marshall

5. Mad, Bad, Dead

6. Visions Of J

7. Joseph's Turpentine

8. The Doorman

 

Articolo di: Stefano Vietta

Grazie a: Fleisch Agency

Sul web: http://www.myspace.com/bungalowsixtytwo

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP