BISCAZULU’ - I tre terroni (Arroyo Records, 2007)

Scritto da  Fabrizio Allegrini Martedì, 08 Luglio 2008 

Il gruppo campano propone un lavoro musicalmente valido, puntuale, con arrangiamenti sobri e mai invadenti, dagli accenti graffianti e dalla rima caustica, molto spesso divertita e polemica.

 

Genere: Rap/Ska/Dance

Voto:  7/10

Ascolta anche: Bisca, 99 Posse, Almamegretta

 

Ritmi estivi e metriche piccanti. Quando il rap incontra il rock e si mescola alla dance. Questo è Biscazulù con il suo “I Tre Terroni”, una band indecifrabile, assurda, eccessiva, accuorta: come non dimenticare lo spassosissimo ammonimento iniziale “Zulù diffida di Bisca, Bisca diffida di Zulù, i Biscazulù diffidan di tu e tu diffida di Biscazulù!” Fenomenali. Dopo i Bisca99Posse, la felice collaborazione tra Sergio “Serio” Maglietta e Elio “100gr.” Manzo, dei Bisca, con Luca “'O Zulù” Persico, membro storico dei 99 Posse, riesce a confezionare anche stavolta un disco ambizioso dai toni raffinati e velatamente parodistici.

Canzoni di protesta (“Diffido”, “Chi è sfruttato”, “I moderati”) e passi autoironici o sottilmente demenziali (“Iran Iran”, “La Bomba Abbrancachiavica”) si alternano con estrema disinvoltura a piccati panegirici fracassoni (“Chavez”, “La mano di Dio”) e a languide pause paraesistenzialiste (“Almeno parte”, “Totalmente superflui”).

Il gruppo – o supergruppo - campano propone un lavoro musicalmente valido, puntuale, con arrangiamenti sobri e mai invadenti, dagli accenti graffianti e dalla rima caustica, molto spesso divertita e polemica, sempre chiara e mai piegata ad un’inevitabile quanto, in questo caso, indispensabile inflessione dialettale.

“I Tre Terroni” è un album easy, nonostante un invito deciso alla critica sociale, sicuramente da ballare magari insieme agli amici più stretti, un rituale giustamente dovuto a una penisola infelice come la nostra che, mai come ora, vuol tornare prepotentemente a sorridere.

 

 

TRACKLIST

1. Diffido

2. Chavez

3. Iran Iran

4. La bomba abbrancachiavica

5. 123457 Anni

6. Chi è sfruttato

7. Almeno parte

8. La sveglia del thè

9. NRG 4 The people

10. La mano di Dio

11. I moderati

12. Totalmente superflui

 

BISCAZULU’ sono:

Sergio “Serio” Maglietta: voce, sassofoni, macchine

Elio “100gr.” Manzo: chitarra, voce

Luca “'O Zulù” Persico: voce

 

Articolo di: Fabrizio Allegrini

Sul web: MySpace - Bisca - Zulù  

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP