ANDRE MATOS - Time To Be Free (SPV, 2008)

Scritto da  Sebastiano Davoli Martedì, 27 Maggio 2008 
Primo album solista per l’ex leader degli Angra, storica band power-prog metal brasiliana, che di certo non deluderà gli amanti del genere power metal.

 

 

 

Genere: Power Metal

Voto: 6.5/10

Ascolta anche: -

 

Primo album solista per l’ex leader degli Angra, storica band power-prog metal brasiliana, che di certo non deluderà gli amanti del genere power metal. A differenza magari di quello che si può immaginare dato il personaggio, è un disco che si manda giù facilmente al primo ascolto.

Nonostante sia sempre la melodia a farla da padrona, le presenze di arrangiamenti orchestrali, momenti di pausa e anche suoni che derivano dall’anima etnica di Matos, rendono Time To Be Free un album di colto power metal moderno. Molto di sicuro ha fatto anche la produzione del disco, affidata a Roy Z, in passato curatore degli album di Bruce Dickinson e molti altri.

Di sicuro i tempi dell’originalità Angra sono ben lontani, e la voce dell’ex frontman qui si piega forse se non ad una strategia commerciale, di sicuro ad una scelta stilistica (la melodia del power metal). Voce che comunque rimane sempre al di sopra del livello del disco in questione.

E’ presente anche una cover rivisitata, “A New Moonlight” dei Viper, precedente band in cui lo stesso Matos si dimenava al microfono.

 

 

 

TRACKLIST

1. Menuett

2. Letting Go

3. Rio

4. Remember Why

5. How Long (Unleashed Way)

6. Looking Back

7. Face The End

8. Time To Be Free

9. Rescue

10. A New Moonlight

11. Endeavour

12. Separate Ways (World Apart) (Bonus Track)

 

Articolo di: Sebastiano Davoli

Grazie a: Kizmaiaz

Sul web: www.andrematos.net

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP