ANALOGICO PERPLESSO! - Diossina Paranoia (Autoproduzione, 2008)

Scritto da  Omar Chioccariello Giovedì, 12 Giugno 2008 

Napoli e la “monnezza”. Puro spirito partenopeo, ironia e voglia di denunciare. Un emergente mescola il tutto e canta della propria città, con tutta la spontaneità che solo un giovane cantautore può regalare.

 

 

Genere:  Pop/Electronica/New wave

Voto:  8/10

Ascolta anche: Bugo

 

“Diossina Paranoia” è l’ultima creatura di Analogico Perplesso!, tratta dal Cd “Aspirante Professionista”.

Brano semplicissimo, dalla portentosa orecchiabilità, per una produzione(auto) molto promettente.

Una canzone che descrive l'attuale realtà napoletana, con una pungente ironia.

Il brano è stato anche presentato live a Febbraio al “Mu-Day” (Munnezza Day) a Piazza Dante, Napoli.

Suoni elettronici semplici, loops senza troppe pretese e una voce che si sposa benissimo con il sound elettropop che Analogico ricerca. Lineare quasi al punto di incantare.

“Vi contamino ma non vi uccido”, dice Pietro, e canta “Dio-'ssi-na cosa grande pe' me”.

Un ragazzo che siè' divertito a giocherellare con le proprie “macchine sonore”, ed ha tirato fuori un singolo che non ha nulla da invidiare all'ultimo Bugo di “C'è crisi”.

Complimenti sinceri, per questo brano che merita d'essere ascoltato.

 

 

 

 

ANALOGICO PERPLESSO! è:

Pietro Capasso: testi musica, voce, synthesizers, tastiere, programmazione.

 

Articolo di:  OMar Chioccariello

Sul web:  MySpace   

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP