ADRIANO VITERBINI - Goldfoil (Bomba Dischi, 2013)

Scritto da  Domenica, 23 Febbraio 2014 

Con un disco sfaccettato di chitarra pura, Adriano Viterbini, la metà esatta dei Bud Spencer Blues Explosion, esordisce da solista con Goldfoil.

 

 

 

 


Genere: blues, rock, acustico
Voto: 7/10
Ascolta anche: Alex Britti, John 5, Robert Johnson


Complesso, pieno di salite e discese, di paesaggi diversi come un viaggio on the road; così possiamo definire Goldfoil, il primo disco solista di Adriano Viterbini, chitarrista/cantante e metà esatta dei Bud Spencer Blues Explosion. Un viaggio lungo 12 tracce di chitarra pura, prevalentemente acustica, magistralmente prodotto e registrato con un occhio di riguardo alla semplicità, per non rovinare neanche il più piccolo armonico.


Un disco appassionato, frutto quasi di un urgenza per amore del blues più primitivo e verace, esigenza che si è fatta sentire anche negli infiniti live di Viterbini con i Bud ma soprattutto con il Black Friday e che in questo disco risuona decisa, cristallizzata e definitivamente espressa.


Se acquisterete Goldfoil con la speranza di essere trascinati dall’energica potenza di chitarre elettriche e ritmi travolgenti, optate per altro: la complessità del disco sta proprio in questo passo deciso con cui il blues viene proposto all’ascoltatore, costretto a prestare ascolto che merita ed a perdersi tra le corde. Dimenticatevi di portarvelo in palestra nel lettore mp3 poiché svilireste il lavoro nel suo complesso ma ancor peggio non vi godreste per nulla la musica di Adriano. Non a caso il disco è stato stampato anche in vinile, dimensione dove sicuramente il calore e le armonie dei brani risuoneranno libere, con maggiore godimento per un ascolto rilassato.


Come esordio Viterbini non poteva produrre disco più personale, una sorta di clone in arpeggi e accordi: questa scelta dimostra, oltre ad un’indubbia maestria, anche un gran coraggio di fronte al mercato che spesso e volentieri scansa con sufficienza prodotti così ben confezionati ed indirizzati. Da questo punto di vista, Godlfoil è un disco perfetto che gli amanti del genere ameranno smodatamente.


L’esordio sostanzioso, appassionato e coraggioso di Adriano Viterbini fa molto ben sperare per il futuro, confermandolo saldamente come uno dei migliori chitarristi italiani.

 


TRACKLIST
1. Immaculate Conception
2. Kensington Blues
3. God Don’t Never Change
4. Blue Man
5. New Revolution Of The Innocence
6. No Name Blues
7. Style-O Blues
8. Lago Vestapol
9. Montecavo
10. Stella South Medley
11. If I Were A Carpenter
12. Vigilante Man


Articolo di: Giovanni Villani
Sul web: www.adrianoviterbini.it - https://www.facebook.com/adrianoviterbini?fref=ts

 

TOP