Il collettivo CRiB lancia le iniziative online #parolesulcorpo e #guardafuori, per continuare a creare anche stando a casa. Due azioni performative concepite per la condivisione social (sui canali Instagram e Facebook del collettivo), ma basate su uno scambio intenso e quasi “fisico” con le persone coinvolte. Appuntamento domenica 26 aprile alle ore 21.30, in diretta Facebook sul profilo del collettivo (@CRiBCollettivo), un capitolo "live" della proposta.

L’idea per “U* - Storia di un’identità fluida” nasce dall’apprendimento di un fatto avvenuto in Canada nel novembre del 2016: la nascita di Searyl Doty, il primo bambino al mondo la cui tessera sanitaria reca menzione ad un sesso indeterminato, ‘Undetermined’. Il collettivo artistico CRiB - formato da Beatrice Fedi, Roberto Di Maio e Carolina Ciuti - si interroga sul concetto di identità di genere, dalla Preistoria alla società contemporanea, con questo innovativo progetto, recentemente insignito del Premio Della Critica Direction Under 30 al Teatro Sociale di Gualtieri. Appuntamento a Roma, per la precisione presso Carrozzerie n.o.t., dal 10 al 12 gennaio.

TOP