Sabato, 17 Novembre 2018 19:23

La Scortecata - Teatro India (Roma)

Dal 30 ottobre all’11 novembre, al Teatro India, Emma Dante ha affrontato Giambattista Basile scegliendo “La Scortecata”, affresco umano su due solitudini ai margini della società, liberamente tratto da “Lo cunto de li cunti overo lo trattenimiento de peccerille”, raccolta di cinquanta fiabe in lingua napoletana che l’autore scrisse fra il 1634 e il 1636.

TEATRO. LE FORME DELLA VERITÀ è il principio creativo, sociale, pluralistico su cui si fonda la Stagione 2018/2019 del Teatro di Roma - Teatro Nazionale, espressione delle molteplici identità dell’esistente e degli sconfinamenti del contemporaneo, temi cruciali della comunità civile raccontati sui palcoscenici del Teatro Argentina, Teatro India e Teatro Torlonia.

In prima assoluta, dal 28 febbraio al 19 marzo, al Teatro Strehler “Bestie di scena”, il ritratto di un’umanità in fuga senza via d’uscita. La prima regia di Emma Dante per il Piccolo Teatro, una coproduzione con Compagnia Sud Costa Occidentale, Teatro Biondo di Palermo e Festival di Avignone. Nel girone dell'inferno un gruppo di anime espia la colpa: camminano in cerchio, avvinghiati gli uni agli altri, nudi, lenti; prigionieri delle convenzioni, dei tic, delle nevrosi collettive, non riescono più a uscire di scena.

Io, Nessuno e Polifemo. Intervista impossibile è il secondo spettacolo che Emma Dante presenta nell'ambito del Romaeuropa Festival 2015. Ancora al Teatro Vittoria, lo spettacolo è in scena dal 4 all'8 novembre. Per la serie di incontri post-spettacolo del festival, chiamata #PostIt, Emma Dante ha incontrato il pubblico il 5 novembre presso il Teatro Vittoria.

Quasi un anno fa debuttava al Teatro Eliseo lo spettacolo Operetta burlesca di Emma Dante; ma il momento complesso attraversato dall'Eliseo nell'autunno del 2014 portò alla cancellazione delle repliche previste solo due giorni dopo la prima. Di nuovo all'interno del Romaeuropa Festival, lo spettacolo è tornato in scena a Roma al Teatro Vittoria, dal 20 ottobre al 1 novembre.

In scena al Piccolo Teatro di Milano, fino a domenica 18 ottobre, "Operetta Burlesca", un testo che ben rappresenta le tematiche tanto care a Emma Dante: il meridione con la sua tradizione antropologica tanto affascinante quanto soffocante; la diversità che sfocia nel disagio; la fisicità che quanto più è sbagliata tanto più è speciale e perciò incompresa.

Mercoledì, 19 Novembre 2014 18:53

Operetta Burlesca - Teatro Eliseo (Roma)

Dal 18 al 30 novembre. Il nuovo spettacolo di Emma Dante, “Operetta Burlesca”, debutta al Teatro Eliseo all'interno del programma del Romaeuropa Festival. E’ la storia di Pietro, nato in una provincia del Sud Italia, in un corpo sbagliato che rigetta. Femmina in un corpo maschile, fragile ed appassionato, troverà l’amore, ma lo perderà, sconfitto dalle convenzioni sociali che ha dovuto affrontare e che continuerà ad affrontare per tutta la vita. “Ho scritto questa storia perché spero che sulle unioni omosessuali l’Italia colmi il ritardo con l’Europa. Perché detesto la repressione del vero desiderio, del talento. Ho scritto questa storia perché ho conosciuto tanti Pietro. Ma non li ho visti ballare. Li ho sentiti monchi, stretti dalla morsa delle loro camerette condominiali. Io vorrei vederli ballare, vorrei più spazio per loro.”

Dal 25 al 30 settembre. Solo sei repliche, centellinate e quindi efficaci nell'attirare quanto più pubblico milanese possibile, spinto al Franco Parenti anche dalla fama che precede questo spettacolo. Emma Dante rilegge l'incontro mitologico tra Ulisse e Polifemo attraverso un'intervista impossibile in "Io, Nessuno e Polifemo", nella quale si mescolano tradizione e tradimento della stessa.

Dall’Intervista impossibile a Polifemo, pubblicata nel 2008 da Einaudi nella raccolta Corpo a Corpo, nasce il nuovo progetto di Emma Dante in cui viene ripercorso lo sbarco di Odisseo nella terra dei Ciclopi spaventosi. Lo spettacolo sarà in scena dal 25 al 30 settembre al Teatro Franco Parenti di Milano.

Emma Dante apre, con il primo appuntamento del cartellone, FestiVAL / Festival Internazione di Villa Adriana – Lazio, lavando con la pioggia il sangue di Medea, colpevole per troppo amare.

Pagina 1 di 2
TOP