Domenica, 19 Novembre 2017 16:00

La guerra dei Roses - Teatro Manzoni (Milano)

Al Teatro Manzoni di Milano va in scena fino al 26 novembre la lenta, dolorosa ma esilarante separazione tra i coniugi Rose, già interpretati al cinema da Michael Douglas e Kathleen Turner, ora da Ambra Angiolini e Matteo Cremon. Una commedia comica e crudele che, battaglia dopo battaglia, insulto dopo insulto, conquista e diverte il pubblico che ride e applaude a scena aperta e continuamente.

Venerdì, 10 Febbraio 2017 22:13

Due partite - Teatro Manzoni (Milano)

Va in scena al Teatro Manzoni di Milano sino al 19 febbraio “Due partite” di Cristina Comencini, una vera e propria lezione di maternità al veleno. Il testo, scritto per il teatro, è agrodolce. La regia di Paola Rota sceglie per la messa in scena un taglio allegro, divertente. Ne scaturisce una commedia di intrattenimento dove la recitazione resta in superficie ma strappa più di una risata.

Giovedì, 14 Gennaio 2016 21:23

Tribes - Teatro Piccolo Eliseo (Roma)

Dal 6 al 24 gennaio, presso il Teatro Piccolo Eliseo, è in scena lo spettacolo Tribes, della pluripremiata Nina Raine (le sono stati assegnati, solo per questo testo, il Charles Wintour Award del quotidiano Evening Standard e il Critics Circle Award), diretto da Elena Sbardella. Lo spettacolo - con sopratitoli per non udenti - era già stato presentato a Roma in forma di mise en espace all'interno della rassegna Trend, diretta da Rodolfo di Giammarco, ad inizio novembre.

Martedì, 17 Novembre 2015 20:44

Due partite - Teatro Ambra Jovinelli (Roma)

Dal 12 al 29 novembre, al Teatro Ambra Jovinelli, la regista Paola Rota porta in scena il famoso testo di Cristina Comencini, Due partite. Nei panni delle quattro madri e delle quattro figlie, un cast d'eccezione composto da Giulia Michelini, Paola Minaccioni, Caterina Guzzanti e Giulia Bevilacqua. Lo spettacolo è presentato dall'associazione Artisti Riuniti.

Aria di grande rinnovamento alla conferenza stampa di presentazione della Stagione Teatrale 2015/2016 del Teatro Eliseo e del Piccolo Eliseo. In una gremita sala del Palazzo delle Esposizioni un emozionatissimo Luca Barbareschi prende la parola dopo la piacevole introduzione di Franco Di Mare, chiamato a condurre la presentazione. Con la voce spezzata dall’emozione dei ricordi e del prossimo importante traguardo anagrafico (compirà 60 anni l’anno prossimo), introduce - dopo l’intervento dell’Assessore Marinelli e prima di passare alla presentazione degli spettacoli in cartellone - le novità “dirompenti” che renderanno il teatro più glorioso di Roma un polo d’eccellenza. L’obiettivo è creare una “community”, realizzare un punto di aggregazione che possa ampliare la possibilità di offerte culturali. Non solo spettacoli, ma una commistione sinergica tra arte e scienza, tra intrattenimento e servizi di accoglienza, scuola di recitazione e formazione, bar e servizi di ristorazione.

Il Teatro di Roma propone un ciclo di appuntamenti dedicati alla drammaturgia contemporanea. Quattro incontri a cura di Piero Maccarinelli per quattro testi presentati in forma di letture sceniche al Teatro Argentina il 12 e 26 gennaio, il 9 e 23 febbraio: L’esposizione universale scritta da Luigi Squarzina, L’onda di Maometto di Alberto La Volpe, Il drago di carta di Sergio Pierattini e Disperata felicità di Melania Mazzucco e Luigi Guarnieri. Quattro scritture del presente per riflettere sulla cultura, la politica, la memoria, la realtà del nostro tempo.

TOP