“Leonard Cohen”, ha detto il neo premio Nobel per la letteratura Bob Dylan, “è una delle poche persone in cui, per qualche istante, mi sarebbe piaciuto trasformarmi.”
Difficile immaginare un folksinger più influente, del resto, eccettuato forse lo stesso Dylan, tra i cantautori di ogni tempo. Innumerevoli sono le covers delle sue canzoni incise in ogni parte del mondo, anche nel nostro paese. In Italia la musica e la poetica di Cohen hanno esercitato un peso determinante sull’opera di personaggi di tutto rilievo del mondo musicale (sia sufficiente, qui, citare il De Gregori dei primi dischi e Fabrizio De Andrè).

“Sempre fiori mai un fioraio”

Scritto da Domenica, 16 Ottobre 2016

Ricordi a tavola

Paolo Poli con Pino Strabioli

Una lunga chiacchierata a puntate che assomiglia a una colazione tra amici, lontano dal tono della biografia, frizzante, gustosa e irreverente per certi aspetti come il suo protagonista. Un libro a due voci tra ricordi e voglia di imparare ogni giorni, di cogliere l’attimo senza presenzialismi, ma con l’intensità spontanea dell’essere eterno bambino. Sullo sfondo Roma di oggi e il teatro italiano con i suoi protagonisti dietro le quinte.

Un saggio che coglie i meccanismi di una esigenza intima, quella delle persone che per i motivi più disparati vorrebbero dedicarsi alla scrittura. Pescando anche dalla propria esperienza personale, Cotroneo analizza i possibili dubbi che angustiano chi vorrebbe scrivere un libro ma non ha mai imparato a farlo.

…le cose non si mettono in ordine perché restino intatte, si sistemano per invitare il tempo a fare il suo lavoro

“Loin de médine” di Assia Djebar

Scritto da Domenica, 02 Ottobre 2016

Solo nella memoria storica e nella “secolarizzazione” l’Islam è divenuta una religione al maschile così come quasi tutta la civiltà “occidentale”. Assia Djebar ci restituisce la profondità, l’importanza e la ricchezza delle voci femminili intorno al Profeta che lo hanno amato e che restituiscono la complessità e la contraddittorietà della vita.

“Eccomi” di Jonathan Safran Foer

Scritto da Venerdì, 23 Settembre 2016

Eccomi” è il nuovo atteso romanzo di Safran Foer, che dopo alcuni anni di silenzio ritroviamo in libreria, sempre edito da Guanda, con un volume di oltre seicento. Giovane scrittore americano dalla penna incantevole che ci aveva viziato con due bellissimi libri come “Molto forte, incredibilmente vicino” e “Ogni cosa illuminata”.

TOP