MICHELANGELO ARCHITETTO A ROMA

Mostra a cura di Mauro Mussolin e Pina Ragionieri

ROMA, MUSEI CAPITOLINI

6 OTTOBRE 2009 – 7 FEBBRAIO 2010

 

Piazza del Campidoglio, Palazzo Farnese e la Basilica di San Pietro. Santa Maria degli Angeli e la Cappella Sforza. Porta Pia. Il “Segno” di Michelangelo a Roma si è moltiplicato e si è impresso, immortale. E dove non è rimasto scolpito nel marmo e nella pietra, si è tramandato nei disegni e nei progetti di quegli edifici che non videro mai la luce del sole. A testimonianza di un amore e di una passione verso questa città, pari soltanto all'amore e alla passione nutrita nei confronti della sua Firenze.

Una grande mostra evento ideata dalla Fondazione Casa Buonarroti di Firenze e organizzata dall'Associazione Culturale Metamorfosi, sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana, promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Comune di Roma, Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione, Commissione Cultura, Sovraintendenza ai Beni Culturali, dalla Regione Lazio, dalla Provincia di Roma, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura e con la collaborazione delle Banche Tesoriere del Comune di Roma, della Fondazione Guglielmo Giordano e della Fondazione Lars Magnus Ericsson, con il contributo di British American Tobacco Italia e Monini S.p.A. ed il supporto tecnico di Ferrovie dello Stato, Condé Nast, Radio Subasio, Nationale Suisse e Roscioli Hotels – che dal 5 ottobre 2009 al 7 febbraio 2010 racconterà, nei Musei Capitolini, la storia e le testimonianze di questa passione.

17 sezioni e 105 opere grazie alle quali è possibile tracciare un profilo di Michelangelo architetto a Roma attraverso i due principali momenti in cui l’artista visse nella città tra 1505 e 1516 e dal 1534 fino alla morte nel 1564. Un'esposizione curata da Pina Ragionieri, direttrice della Fondazione Casa Buonarroti, e da Mauro Mussolin, storico dell’architettura, che riferisce puntualmente delle molteplici e prestigiose committenze romane dell'artista dagli anni della giovinezza alle straordinarie invenzioni della vecchiaia. Grazie soprattutto ai molti disegni del Maestro provenienti dalla Collezione della Casa Buonarroti, custode del maggior numero al mondo di studi e progetti di architettura realizzati da Michelangelo.

Il cuore della mostra (catalogo Silvana Editoriale a cura di Mauro Mussolin, con la collaborazione di Clara Altavista) è proprio lo straordinario nucleo di oltre 30 disegni autografi dell'artista relativi a opere romane di proprietà di Casa Buonarroti, il cui apporto comprende anche pregevoli stampe e due ritratti di Michelangelo. Ai disegni autografi del Maestro si alterneranno in mostra, come un prezioso compendio di meravigliose appendici, antiche stampe, disegni, modelli, volumi e documenti originali dell'epoca concessi in prestito da importanti collezioni italiane.

Tra le istituzioni che hanno voluto offrire il loro contributo citiamo i Musei Capitolini e il Museo di Roma; sempre a Roma gli altri istituti coinvolti sono l'Accademia Nazionale di San Luca, l'Archivio Storico Capitolino, la Biblioteca di Archeologia e Storia dell'Arte di Palazzo Venezia, la Biblioteca Corsiniana dell'Accademia dei Lincei, la Biblioteca Hertziana, la Biblioteca Nazionale Centrale; a Firenze il Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi e la Biblioteca Nazionale Centrale; inoltre il Centro Internazionale di Studi di Architettura Andrea 

Palladio di Vicenza. Numerosi anche i prestiti da collezioni private tra cui le opere della Biblioteca Clementina di Anzio. Importantissima la presenza tra i prestatori dell'Archivio della Fabbrica di San Pietro della Città del Vaticano, da cui giunge l’inedito autografo di Michelangelo recentemente scoperto e relativo al tamburo della cupola di San Pietro.

Divisa in diciassette argomenti disposti in ordine cronologico, la mostra prende avvio dai tempestosi rapporti di Michelangelo col Papa Giulio II della Rovere, per il quale l'artista progettò un monumento sepolcrale che lo coinvolse fra alterne vicende fino alla sua morte. Il secondo argomento affrontato è la passione per l'arte classica che accompagnò Michelangelo per tutta la vita, testimoniata attraverso l'esposizione dei bellissimi fogli di studio dall’antico, noti come copie di Michelangelo dal cosiddetto Codice Coner, celebre taccuino cinquecentesco contenente i rilievi di antiche architetture romane. Paolo III Farnese e le sue grandi committenze  sono la terza tappa del lungo itinerario alla scoperta della Roma michelangiolesca. Fu proprio questo pontefice infatti che affidò a Michelangelo le trasformazioni di Piazza del Campidoglio e, dal 1546, il completamento di Palazzo Farnese. In questo stesso anno venne conferita al Buonarroti la carica di architetto della Fabbrica di San Pietro. L'episodio doloroso della morte del giovanissimo Cecchino Bracci, che dettò all’artista una serie di ispirati epitaffi, è presente in mostra come un momento di privata biografia. La sezione riguardante i progetti per la chiesa di San Giovanni dei Fiorentini e per Porta Pia documenta, con una serie di emozionanti disegni, uno dei vertici assoluti della progettazione architettonica di Michelangelo. La mostra si conclude con le esperienze estreme, in termini cronologici ma soprattutto di innovazione compositiva, della Cappella Sforza e della trasformazione delle terme di Diocleziano nello spazio sacrale e mistico di Santa Maria degli Angeli.

Intensa anche l’attività didattica. Dal mese di ottobre prenderanno infatti il via le visite guidate per le scuole con partenza da piazza del Campidoglio. Per il pubblico, oltre alla visita alla mostra, è in programma nei week end e nelle festività natalizie un calendario di visite ai luoghi michelangioleschi tra cui Piazza Farnese, Porta Pia.

 

Fonte: Ufficio Stampa Zètema Progetto Cultura

 

"RicercatoRi" in città

CAMPI ESTIVI AL MUSEO CIVICO DI ZOOLOGIA

 

Dal 15 giugno al 24 luglio e dal 31 agosto all’11 settembre

i bambini tra i 5 e i 12 anni potranno partecipare a laboratori e attività divertenti e istruttivi

 

Un’estate al Museo Civico di Zoologia per imparare come lavora un ricercatore o uno scienziato, ma anche per partecipare a laboratori scientifici e artistico-creativi. Dal 15 giugno al 24 luglio e dal 31 agosto all’11 settembre 2008 i bambini tra i 5 e i 12 anni avranno un’alternativa insolita ai più comuni intrattenimenti estivi. Quest'anno, ispirati anche dalle celebrazioni darwiniane, ogni settimana avrà un tema legato alle scienze della vita, alla zoologia e all’educazione per l’ambiente.

 

Il Museo di Zoologia sarà anche il punto di partenza per appassionanti escursioni nelle ville di Roma (Villa Borghese, Villa Torlonia, Orto Botanico), in aree naturali protette, in altri Musei o strutture dedicate ai bambini (Technotown, Fattoria degli Animali, Bioparco), per conoscere animali e piante ed esplorare, come veri ricercatori, gli ambienti naturali o anche “semplicemente” per prendere confidenza con la città.

 

Tutte le attività - laboratori, giochi di gruppo, realizzazione di oggetti, drammatizzazioni, disegno, collage - si svolgeranno all’interno delle sale del Museo e nel giardino esterno.

 

 

PROGRAMMA SETTIMANALE

In Viaggio con Darwin

Sulle tracce dei colori (I settimana: 15-19 giugno):

i colori in natura (colori dalle e delle piante); i colori per comunicare (mimetismo, teoria dei colori, corteggiamento e rituali).

Sulle tracce delle forme dei viventi (II settimana: 22-26 giugno):

forme di piante e animali; le forme del corpo, le funzioni e gli ambienti di vita; animali e piante tipici di alcuni ambienti (adattamenti).

In Viaggio nel Pianeta Terra

Fossili, Dino & Co (III settimana: 30 giugno-3 luglio):

la storia della terra; le ere geologiche; le estinzioni; rocce e fossili; dinosauri.

Parchi, Riserve & Co (IV settimana: 6-10 luglio):

la terra e i suoi prodotti, gli ambienti naturali, le aree protette Italiane, le aree verdi in città dove e perché.

In Viaggio nella Biodiversità animale

Il mondo dei “piccoli e sconosciuti”(V settimana: 13-17 luglio):

i viventi in una goccia d’acqua; Api, vespe, calabroni, farfalle, bruchi e coccinelle… gli insetti che ci circondano; il mare e i suoi piccoli abitanti.

Il Mondo dei “grandi e famosi” (VI settimana: 20-24 luglio):

dall’aringa all’elefante: i vertebrati… chi sono e come vivono; peculiarità e caratteristiche principali.

 

 

Programma giornaliero (lunedì, mercoledì, venerdì)

8:30-10:30     Accoglienza, attività di gruppo e colazione

10:30-13:00   Laboratorio scientifico, attività creative e giochi relativi al tema della settimana

13:00-14:30   Pranzo e gioco libero

14:30-16:30   Laboratorio scientifici, attività creative e giochi relativi al tema della settimana

16:30-17:00   Merenda e termine attività

 

Programma giornaliero (martedì, giovedì)

8:30-9:30      Accoglienza, attività di gruppo e colazione

Martedì

9:30             Partenza

16:30           Rientro

Visita a:         Bioparco/Villa Borghese

Giovedì

9:30             Partenza

16:30           Rientro

Visita a:         Villa Torlonia (I settimana)

Fattoria degli animali di Castel Fusano (II settimana)

Parco Appia Antica (III settimana)

Orto Botanico con battello sul Tevere (IV settimana)

Villa Torlonia (V e VI settimana)

16:30-17:00   Merenda e termine attività

 

 

Museo Civico di Zoologia

Via Ulisse Aldovrandi, 18 - Roma

 

PRENOTAZIONE TELEFONICA OBBLIGATORIA

COOP. MYOSOTIS tel. 06-32609200 - 06-97840700 – 320-2476948

 

Il programma delle escursioni potrebbe subire delle variazioni

Colazione e pranzo sono forniti dai genitori o prenotati preventivamente

La merenda pomeridiana non ha costo aggiuntivo

 

INFO

060608 (tutti i giorni ore 9.00 – 21.00)

www.museodizoologia.it; www.museiincomuneroma.it

 

Fonte: Ufficio Stampa Zètema Progetto Cultura

“Scrivi qualcosa per me” - workshop rivolto a band, autori ed interpreti tenuto da Massimo Calabrese, produttore di Alex Baroni e Giorgia.

 

Continuano le prestigiose attività didattiche organizzate dall'associazione E.U.R.E.C.A. (Energie Unite per la Ricerca, l'Educazione, la Cultura e l'Arte).

Dopo la presentazione dei tre eventi musicali “Digressioni Musicali” e delle 3 edizioni dei seminari dal titolo “La tecnica nel canto moderno – prevenzione e uso corretto della voce”, che hanno visto la partecipazione del logopedista Fabrizio Mascolo e del cantante Fulvio Tomaino, considerato uno dei più grandi cantanti di black music europei, già corista di Bobby Kimball, storica voce dei “Toto”, e vocal trainer per i più importanti musical italiani e per numerosi artisti italiani e americani, l'associazione E.U.R.E.C.A., in collaborazione con l'accademia musicale "rockland" di Grosseto, l' accademia "La Voce" e la scuola musicale "Domenico Altissimi" di Ronciglione (VT), organizza in esclusiva e in prima nazionale assoluta un evento unico nel suo genere.

Il workshop “Scrivi qualcosa per me”, che si terrà nei giorni 28 e 29 marzo a Ronciglione, è un corso formativo sulla composizione, il canto, la produzione discografica e il live set, tenuto da Massimo Calabrese, musicista, compositore, tecnico audio e produttore discografico di artisti come Alex Baroni e Giorgia.

Durante il corso, ricco di consigli artistici per tutti coloro che desiderano intraprendere con successo la carriera musicale, verranno inoltre presentati brani, rari e mai ascoltati prima, di Alex Baroni e Giorgia e provini chitarra e voce di Massimo ed Alex Baroni.

Massimo Calabrese è musicista, compositore, tecnico audio e produttore discografico di artisti come Alex Baroni e Giorgia.  Ha fondato la “Bottega” (partecipando anche al Festival di San Remo e quattro edizioni del Festivalbar); con Marco Rinalduzzi  ha fondato gli “Io vorrei la pelle nera”, storica band d'esordio di Giorgia; con oltre quarant’anni di carriera artistica alle spalle ,vanta collaborazioni con numerosi artisti tra i quali Chet Baker, Riccardo Cocciante, Fiorella Mannoia, Paola Turci, Franco Califano, Gazebo, Tiziana Rivale.

Il seminario è aperto ad ogni livello. Non sono richiesti requisiti particolari. Possono partecipare anche semplici curiosi o giovanissimi che stanno muovendo i loro primi passi nel mondo della musica.

Tutte le info su modalità di iscrizione all'associazione e al workshop, sui costi, le modalità di partecipazione su www.eureca.splinder.com ; 0761 345671; 329 5383354

 

Sta per finire il 2008. Si tirano le somme. Ogni redattore della sezione teatro di SaltinAria.it ha stilato la propria classifica dei 3 spettacoli teatrali migliori dell’anno. Ecco cosa ne è venuto fuori…

Italiani nel mondo. E in radio

Scritto da Giovedì, 18 Dicembre 2008
Si è conclusa a Roma la Prima Conferenza dei Giovani Italiani nel Mondo. Un evento unico nel suo genere, e forse il primo di una lunga serie.

Davide Toffolo I Tre Allegri Ragazzi Morti ri-tornano in cinqueOperazione editoriale/musicale che vede Davide Toffolo come protagonista. Tre volumi rilegati in una elegante confezione simil Dvd, in tre uscite da settembre a novembre e una ristampa dal mese di ottobre, in occasione della vicinanza con il periodo natalizio, che contengono le tavole di “Cinque Allegri Ragazzi Morti”, la storia di cinque zombi impossibilitati a crescere e morire.

Pagina 29 di 29
TOP