Dal 2 al 14 ottobre. La vita in un condominio tra personaggi bizzarri, nevrosi, colpi di scena e situazioni non convenzionali: è “Houses - Chi ci entra è perduto!”, il nuovo spettacolo della Compagnia Tacchi Misti dopo i successi delle passate stagioni “Tacchi Misti” e “Moms! Il primo varietà sulla maternità”. Quattro trascinanti attrici, dirette da Ferdinando Ceriani su testo di Andrea Lolli, conquistano il palco del Teatro Belli di Roma con un mosaico di personaggi e situazioni, uno spaccato di vita contemporanea vestito di ironia, leggera satira sociale e tante risate.

In scena al Sala Umberto fino al 19 febbraio, una gustosa commedia tipicamente italiana con Francesco Pannofino ed Emanuela Rossi, “I Suoceri Albanesi” di Gianni Clementi, che si conferma autore vincente in questo genere, in grado di far ridere affrontando temi seri e di forte attualità senza perdere il senso della narrativa. Accanto ai due protagonisti Andrea Lolli, Silvia Brogi, Maurizio Pepe, Filippo Laganà ed Elisabetta Clementi per la regia di Claudio Boccaccini e la produzione Viola Produzioni.

Declina i titoli dei film di 007 la campagna grafica della stagione 2016/2017 del Teatro Sala Umberto e, al motto di “Licenza di Ridere”, il direttore artistico Alessandro Longobardi accoglie pubblico e stampa per la presentazione di una stagione che si preannuncia ricca, variegata, e di grande spessore.

In scena dal 13 al 24 gennaio al Teatro Carcano "I suoceri albanesi: due borghesi piccoli piccoli", commedia di Gianni Clementi che vede come protagonista il riuscitissimo duo Francesco Pannofino - Emanuela Rossi nei panni di una coppia di borghesi che, nonostante la loro agiatezza, cercano di formare la propria figlia adolescente attraverso valori “di sinistra”: altruismo, rispetto per le differenze culturali e giustizia sociale sono le parole d’ordine quotidiane in casa; eppure dovranno ricredersi sull’inamovibilità dei loro valori quando la loro piccola farà davvero suo il concetto di “amare il prossimo” con un giovane idraulico albanese…!

La proposta è di partecipare ad un corso che migliori il nostro vivere. Argomento principale? La morte. Questo lo spettacolo che porta la firma di Lorenzo Gioielli, in scena fino al 23 maggio al teatro Brancaccino: otto attori, tra cui lo stesso Gioielli, compongono un quadro cubista di situazioni, episodi di varia quotidianità, in un gioco metateatrale per la regia di Virginia Franchi.

Dal 2 al 13 aprile. In principio erano quattro uomini, con le loro storie di separati ansiosi sopraffatti dalle difficoltà economiche, con un senso spiccato di cinismo al punto tale di rischiare di compromettere un valore sacro: l’amicizia. La loro lotta esistenziale viene messa allo specchio da una figura femminile, ben lontana dallo stereotipo di donna sinora vissuto e subito in maniera distruttiva, che li riavvicina aiutandoli a riscoprire e rivalorizzare il loro rapporto di amicizia.

Fino al 12 gennaio al Teatro Duse di Roma, le divertenti disavventure di un futuro genitore nel monologo “Ansia da prestazione paterna” di Betta Cianchini, con Andrea Lolli, per la regia di Lorenzo Gioielli.

Torna in scena lo spettacolo che racconta la generazione degli "attuali papà": la prima in Italia che si confronta con la nevrosi del "Post Partum... maschile". “Ansia da prestazione paterna”, nato da un'inchiesta di Betta Cianchini, per la regia di Lorenzo Gioielli e interpretato da Andrea Lolli, porta in scena l'ansia della prestazione maschile, ormai non solo dirottata sul piano lavorativo.

Giovedì, 03 Gennaio 2013 16:15

Rumori fuori scena - Teatro Vittoria (Roma)

Il teatro Vittoria accoglie il nuovo anno festeggiando il trentesimo anniversario di “Rumori fuori scena”; infatti la pièce, cavallo di battaglia della compagnia Attori & Tecnici, viene riproposta in questa stagione con la regia e l'adattamento originale di Attilio Corsini rimanendo in scena fino al 13 gennaio.

TOP