Si è chiusa ieri, con una serata all'insegna della ricercata ed emozionante arte teatrale e della più sincera ed entusiatica condivisione, la quarta edizione del Roma Fringe Festival. 37 giorni di teatro, 82 spettacoli in concorso, 14 eventi speciali, 5 ospiti internazionali: questo è stato il Roma Fringe Festival 2015 che, nei giardini di Castel Sant’Angelo, dal 30 maggio al 5 luglio, ha portato oltre 500 artisti italiani, europei e americani per un totale di oltre 330 repliche.

Conclusasi la prima settimana di Roma Fringe Festival con la selezione del primo finalista di questa quarta edizione, la seconda settimana del festival all’ombra di Castel Sant’Angelo si apre con nuovi spettacoli. Noi siamo stati a vedere "Anselmo e Greta", una produzione di Dynamis/TSI La Fabbrica dell’Attore, liberamente ispirato alla fiaba "Hansel e Gretel" dei fratelli Grimm.

La programmazione del Roma Fringe Festival 2015 nei giardini di Castel Sant’Angelo prosegue con una settimana di spettacoli tra ironia e impegno, teatro civile e danza dal 7 al 13 giugno. Sabato 13 giugno, come sempre in scena i tre spettacoli più apprezzati della settimana insieme all’imperdibile e tradizionale appuntamento con Johnny Palomba #Recinzioni @RomaFringe, alle 22.30 sul Palco A.

Sabato, 24 Gennaio 2015 16:07

Anselmo e Greta - Teatro Vascello (Roma)

In scena al Teatro Vascello dal 17 al 25 gennaio, nell’ambito della stagione “Il Vascello dei Piccoli”, lo spettacolo per grandi e piccini “Anselmo e Greta”, prodotto da Dynamis/TSI La Fabbrica dell’Attore, una scrittura drammaturgica liberamente ispirata all'immortale favola dei fratelli Grimm “Hansel e Gretel”.

Martedì, 21 Maggio 2013 20:47

LightBlack° - Teatro Vascello (Roma)

“Quando molte persone corrono tutte insieme nella stessa direzione, occorre porsi due domande: dietro a cosa stanno correndo e da che cosa stanno scappando”. Le parole del sociologo polacco Zygmunt Bauman, autore del testo “Modernità liquida”, ben sintetizzano la direzione presa dal collettivo Dynamis. In "LightBlack°" Andrea De Magistris declina il processo di liquefazione nel quale l’individuo si decompone: nella società contemporanea, spiega Bauman, si sono “liquefatti” i legami tra gli individui, legami sociali che tendono a dissiparsi, a disgregarsi e a diventare sempre più effimeri. L’uomo si ritrova ad essere un punto instabile in un universo di oggetti in movimento. Il collettivo Dynamis tenta di ribaltare questo concetto facendo dei suoi performer dei corpi dinamici in uno spazio disabitato, inconsciamente attraversato.

TOP