Di recentissima uscita (stampati rispettivamente a Marzo, Aprile, Maggio di quest’anno) i tre volumi della romana Donzelli L’Arena del Duce – Storia del Partito Nazionale Fascista a Verona, di Federico Melotto, Szymborska – Un alfabeto del mondo, di Andrea Ceccherelli, Luigi Martinelli e Marcello Piacentini e Scritti sul cinema, di Yasujiro Ozu (curato, quest’ultimo, da Franco Picollo e Hiromi Yagi). Si tratta, come nella tradizione della casa editrice capitolina, di saggi storico politici (L’Arena del Duce) e artistico letterari (i restanti due, si leggano le relative recensioni su queste stesse pagine) di notevole spessore scientifico e documentaristico che potranno arricchire la biblioteca dello storico o quella dell’appassionato e/o studioso di poesia o di cinema. Gli autori e i curatori, tutti docenti di prestigiosi atenei, scrivono nell’ambito delle rispettive tematiche di ricerca, mentre Yasujiro Ozu, probabilmente la più eminente figura del cinema giapponese classico e del realismo cinematografico del paese del sol levante, è uno dei più significativi registi di tutti i tempi e uno dei maestri assoluti della settima arte in tutto il mondo.

TOP