L'anno volge al termine e, come ormai da tradizione, la Redazione Teatro di SaltinAria vuole celebrare assieme ai suoi lettori gli spettacoli più emozionanti, gli attori più talentuosi, gli istanti più memorabili vissuti sui palcoscenici negli ultimi dodici mesi. Scopriamo assieme quali saranno secondo noi i più vividi ricordi teatrali di questo 2014...

Sabato, 18 Ottobre 2014 15:35

Va tutto bene - Spazio Tertulliano (Milano)

Fino al 20 ottobre la compagnia Òyes va in scena con "Va tutto bene": brillante testo scritto e diretto da Stefano Cordella che, dopo il successo dell'anno scorso al Filodrammatici, riesce a richiamare ancora tanto pubblico milanese alla prima dello Spazio Tertulliano. E meritatamente. Sul palco, e anche intorno ad esso, si mescolano le storie parallele e al tempo stesso trasversali, di una famiglia sgangherata, di un giovane "maniaco" meno matto di quel che sembra e le velleità senza bussola di una giovane e affascinante soubrette.

Sabato, 14 Giugno 2014 17:37

Solo per oggi - Teatro Out Off (Milano)

Il Teatro Out Off ospita dal 10 al 15 giugno "Solo per oggi", opera teatrale fortemente ironica scritta da Francesca Sangalli, che mette in scena i tanti disagi che portano alla dipendenza da qualcosa. Tante sono le cause che possono provocare dipendenza, al punto che molti neppure sanno di essere in certo qual modo malati, fino a quando non incontrano chi li indirizza verso il giusto gruppo di auto-aiuto, forse l’unico modo per venirne fuori. Ma il tutto non appare affatto come un noioso elenco di questioni sanitarie, bensì viene mostrato come realmente vivono i giovani e le giovani con dei problemi che talvolta li conducono al di fuori dalla società "per bene".

Mercoledì, 23 Aprile 2014 21:15

Orphans - Spazio Tertulliano (Milano)

Onore al merito dello Spazio Tertulliano: non è l’unico teatro della scena milanese a proporre spettacoli 'perturbanti' e 'conturbanti', ma è uno dei pochi riuscito a conquistarsi una pattuglia di spettatori affezionati. Una credibilità sedimentata col tempo, e questo è già un motivo di plauso. Fuor di dubbio che, per rendersi credibili, bisogna anzitutto proporre al pubblico degli standard qualitativi alti; altrettanto certo che Orphans, in scena dall’8 al 18 aprile, rientrasse nella categoria dei buoni prodotti, realizzati con passione e sensibilità. Detto questo, ci sembra corretto muovere qualche appunto critico. In maniera molto amichevole, come si usa fare tra persone che si stimano reciprocamente.

In principio era il…servo. Il buon Dio - che all’apparenza se la prese e pure parecchio per la disobbedienza di Eva - in realtà concesse all’umanità il più prezioso dei doni: il libero arbitrio. Il punto è come questo dono sì pregiato sia stato poi utilizzato dai destinatari. La compagnia Giovio 15 è convinta - e ha delle ottime ragioni per corroborare questa convinzione - che l’umanità, alla fine dei conti, si sia sempre comportata come un branco di scimmie fin troppo ammaestrate. Esperimento davvero riuscito questa Maratona Midia, andata in scena al Teatro della Cooperativa il giorno dell’Immacolata Concezione: lo sguardo laico dei tre spettacoli ha molto da insegnare anche a chi, in maniera sana, vive la propria fede religiosa.

TOP