Esistere e resistere in una società che non sempre riconosce la specificità del ruolo del teatro e della cultura. È questo lo spunto di riflessione che ha guidato la composizione della stagione 2019/2020 del Teatro della Cometa.

Una stagione elegante, brillante ed intelligente! Così Giorgio Barattolo, Direttore artistico de Teatro della Cometa ha definito la trentesima stagione del teatro di Via del Teatro Marcello.

Anche la nuova stagione del Teatro Eliseo di Roma è stata annunciata. Tra intramontabili classici e nuove drammaturgie, per il 2014/2015 ci aspettano, tra sala grande e Piccolo Eliseo, 27 spettacoli di cui ben 14 prime assolute, con una programmazione all'insegna della leggerezza intelligente, di opere dal respiro internazionale e di nomi storici del teatro. Continua e si arricchisce anche la collaborazione con Romaeuropa Festival i cui spettacoli da quest'anno saranno a disposizione degli abbonati. Tante anche le altre iniziative collaterali, dai concerti di musica sinfonica per Eliseo Classica alla ricca programmazione di Eliseo Scuola, alla partnership con l'Accademia Silvio D'Amico: tante iniziative per affrontare e superare il grave momento di crisi del teatro.

È pronta per il debutto, martedì 1 aprile in prima nazionale, “Frida Kahlo – Il ritratto di una donna”, opera che si preannuncia intensa, carnale e moderna quanto la figura che vuole raccontare. Lo spettacolo, interpretato da Alessia Navarro per la regia di Alessandro Prete, sarà in scena fino al 13 aprile al Piccolo Eliseo Patroni Griffi. Protagonista, in contemporanea con la grande mostra alle Scuderie del Quirinale, la pittrice messicana Frida Kahlo, personalità forte e complessa e simbolo dell'arte messicana del Novecento, qui raccontata non con una biografia didascalica ma attraverso i suoi quadri più celebri che in scena prendono vita narrando storie di donne, in un omaggio alla forza e all'identità femminile. Uno spettacolo moderno che fonde tutte le arti visive, dal teatro alla pittura alla danza e che promette tratti contemporanei e originali, con musiche messicane contaminate da toni hip-hop, effetti di luci e proiezioni e un nuovo palco girevole.

TOP