Dopo le citazioni legate a Marziale e a San Paolo, quest’anno il Teatro 7 ha scelto di fare appello ad un aforisma di Chopin per connotare la sua nuova programmazione. A succedersi sul palcoscenico, saranno Massimo Wertmuller, Michele La Ginestra, Nicola Pistoia, Claudio Gregori, Sergio Zecca, Giulia Ricciardi, Federica Cifola, Beatrice Fazi, Fabio Avaro, Marco Falaguasta, Gianni Ferreri e Daniela Morozzi. La presentazione della stagione e l’intervista al direttore artistico Michele La Ginestra.

E’ stata presentata la stagione 2016/2017 del Teatro della Cometa, pronto ad offrire un calendario equilibrato tra commedie brillanti e lavori più strutturati dal punto di vista drammatico, curato con passione dal Direttore Artistico Giorgio Barattolo. Tra ritorni di artisti amatissimi dal pubblico, la leggerezza ed ironia della commedia, un occhio costantemente rivolto alla drammaturgia contemporanea in special modo italiana, contaminazioni musicali e progetti collaterali focalizzati su tematiche culturali, si preannuncia una stagione quanto mai ricca e variegata, pronta ad accogliere gli affezionatissimi abbonati e nuovi spettatori nell'incantevole cornice dell'intimo teatro incastonato tra il Campidoglio e il Teatro di Marcello.

Se i nostri amici più fedeli ci potessero giudicare cosa penserebbero di noi, delle nostre abitudini e delle nostre nevrosi? Apprezzerebbero i nostri maldestri tentativi di ricambiare il loro incondizionato affetto o ci guarderebbero comunque in "cagnesco"? Il collaudato duo formato da Andrea Perrozzi e Alessandro Salvatori, rinforzato in quest'occasione da un coraggiosissimo Bernardino De Bernardis (intervenuto last second in sostituzione dell'infortunato Andrea Pirolli) torna sul palco del Teatro Sette con un nuovo spettacolo che, tra colpi di coda e zampate di affetto, si prefigge di aiutare anche i nostri fedeli compagni di viaggio. A metà strada tra il musical e la commedia, con attori "cani" e musiche più che umane, con il nobile scopo di raccogliere fondi per adottare, nel mondo reale, degli amici sfortunati nati e cresciuti in canile. Anche solo per questo meriterebbe di essere visto e diffuso.

Domenica, 22 Novembre 2015 16:51

Clonazione da Tiffany - Teatro Roma (Roma)

Divertimento assicurato al Teatro Roma con “Clonazione da Tiffany”, nuova brillante commedia di Giovanni Ribaud. Grazie ad un innovativo macchinario, il protagonista Gustavo, pubblicitario in crisi e sull’orlo del suicidio, riesce a riportare in vita la moglie amata e prematuramente scomparsa… ma le cose non vanno mai come previsto! Due ore di piacevole divertimento con un cast affiatato e in forma e la regia sempre curata ed equilibrata di Vanessa Gasbarri.

Domenica, 11 Ottobre 2015 15:16

Clandestini - Teatro Roma (Roma)

Dal 6 al 18 ottobre. Divertenti, ritmati e coinvolgenti sono tornati in scena i “Clandestini” diretti da Vanessa Gasbarri. Un titolo immediato, quanto mai drammatico e attuale, per la commedia di Gianni Clementi che, giunta al terzo anno di repliche e successi, racconta la nostra attualità più tragica capovolgendola in un futuro prossimo e affidando ai quattro ottimi protagonisti il compito di scuotere il pubblico in platea a suon di risate (tante!), cinica ironia e pensieri amari.

Con un foyer mutato, una platea ampliata ed una struttura innovata a livello tecnologico, il Teatro Sette accoglie il suo pubblico offrendo un cartellone che dà spazio tanto alle nuove leve come ad attori noti del panorama italiano. Nicola Pistoia, Ugo Dighero, Gigi Proietti, Sergio Zecca, Marco Zadra sono solamente alcuni dei tanti artisti che si ritroveranno nello spazio di via Benevento nel corso della stagione 2015/2016. Il direttore artistico Michele La Ginestra sarà in scena a Natale con il suo nuovo one-man-show «M’accompagno da me».

"Clandestini" è un esilarante spaccato di vita quotidiana estrapolato da un futuro non troppo lontano in cui l'autore, Gianni Clementi, immagina un deciso ribaltamento degli equilibri economici mondiali in cui è il mondo occidentale a sbarcare clandestinamente sulle coste di un paese africano per cercar quella fortuna ormai sperperata in patria, un futuro nel quale il tempo a disposizione è terminato e la salvezza è possibile solo lontano da casa e quello che oggi chiamiamo "primo mondo" non sarà che l'ultimo di quelli possibili. Quattro personaggi al limite del tragicomico, inseriti in situazioni surreali, irriverenti, estreme che porteranno lo spettatore a ridere delle loro piccole e grandi tragedie in un'altalena di battute e situazioni esilaranti. Vanessa Gasbarri dirige in scena Marco Cavallaro, Matteo Milani, Antonia Renzella e Alessandro Salvatori in questa irresistibile commedia che apre la stagione 2015/2016 del Teatro Roma.

Mercoledì, 11 Marzo 2015 19:49

Clandestini - Teatro de' Servi (Roma)

Dal 10 al 29 marzo. Una commedia dolce-amara, più amara che dolce, con qualche nota agra come la vita dei clandestini, quelli del domani e a testa in giù. In un possibile 2031, l’autore immagina siano gli italiani a sbarcare nell’Africa sub-sahariana in cerca di fortuna. Una comicità sincera, un grande affiatamento di squadra che sembra divertire autenticamente gli attori prima che il pubblico. Allestimento e musiche indovinati.

“Clandestini”. E se succedesse a noi? Sotto i riflettori del Teatro de’ Servi ancora risate impegnate, con un tema sociale di grande attualità. Dal 10 al 29 marzo, la nuova commedia di Gianni Clementi, con la regia di Vanessa Gasbarri, ci presenta uno scenario grottesco e in qualche modo apocalittico che ci proietta, extracomunitari noi, nell’Africa del futuro. I ruoli si invertono, le domande si capovolgono, ma le risposte - quelle giuste - restano sempre le stesse.

Dal 4 al 23 novembre. Ottima la prima, martedì sera al Teatro Roma, per “Finché vita non ci separi”, ennesima riuscitissima commedia brillante del collaudato gruppo formato da Clementi (autore) - Gasbarri (regista) - Trasselli e Conte (attori protagonisti). Lo spettacolo, di nuovo in scena dopo il successo del 2012, è un concentrato di ironia e divertimento sotto cui si nascondono spunti di riflessione, toni intimi e questioni sociali sempre attuali. Una commedia acuta e disincantata da non perdere!

Pagina 2 di 4
TOP