Scritta da Vahè Katchà, autore francese di origine armena, la commedia “La cena delle belve (Le repas des fauves)” - in scena al Teatro Carcano di Milano fino al 19 gennaio - nasce da un magnifico testo in cui ironia e dramma dialogano senza sosta. Uno dei maggiori successi delle ultime cinque stagioni parigine, vincitrice anche di tre Premi Molière per il miglior spettacolo, miglior adattamento e migliore regia, in Italia arriva diretta da Julien Sibre e Virginia Acqua e si avvale della traduzione e dell’adattamento di Vincenzo Cerami, scrittore, sceneggiatore e drammaturgo di fama internazionale.

Cos'è il teatro "immersivo"? Non dovrebbe esserlo ogni forma di teatro? Allora in che misura è una novità? E cosa c'entra tutto questo con un night club gestito da una famiglia criminale romana? Con “La Fleur: il fiore proibito”, il regista Riccardo Brunetti introduce a Roma questa forma teatrale in gran voga nei paesi anglosassoni. Fino al 23 luglio presso l'Associazione culturale Controchiave.

TOP