Martedì, 15 Maggio 2018 20:49

La Cucina - Teatro Eliseo (Roma)

Dal 2 al 20 maggio. <<”La Cucina” è una commedia scritta per farvi vedere dei cuochi al lavoro e per mostrarvi quanto è duro e feroce il loro lavoro, eppure quanto è bello. Vedremo da vicino la violenza che nasce dalla convivenza forzata di persone straniere. Vedremo come l’Europa (ovvero il mondo) del primo dopoguerra sia così simile al nostro tempo>>. Così il regista Valerio Binasco racconta “La Cucina” di Arnold Wesker, in scena al Teatro Eliseo, con la produzione del Teatro Stabile di Genova e un effervescente cast di ventiquattro attori (quasi tutti sotto i 30 anni) provenienti dalla Scuola di Recitazione dello Stabile.

Domenica, 22 Gennaio 2017 15:17

Tradimenti - Teatro Manzoni (Milano)

Dal 12 al 29 gennaio. Scritto nel 1978 e ambientato tra Londra e Venezia, “Tradimenti” di Pinter (Nobel 2005) nasce dallo spunto autobiografico della sua lunga relazione extraconiugale. È quella “Tanta voglia di lei” vissuta durate gli anni che hanno segnato le ideologie o che, come il Sessantotto, hanno fatto la storia. Nel mezzo, amori finiti, tradimenti, movimenti guidati dalla sapiente regia di Michele Placido. Protagonisti del triangolo sono Ambra Angiolini, Francesco Scianna e Francesco Biscione, praticamente perfetti.

Lunedì, 25 Aprile 2016 15:53

Il Calapranzi - Teatro Libero (Milano)

"Il Calapranzi", per la regia di Corrado D'Elia, porta in scena al Teatro Libero fino al 2 maggio uno dei testi più rappresentati e più rappresentativi di Harold Pinter: l'apoteosi dell'aggressività e della perdita di senso quando paura e incertezza si fanno più palpabili e concreti della materia.

Domenica, 20 Dicembre 2015 14:02

Tradimenti - Teatro Eliseo (Roma)

Il capolavoro drammaturgico di Harold Pinter approda sul palcoscenico del Teatro Eliseo nella regia di matrice eminentemente cinematografica disegnata da Michele Placido. In primo piano le algide atmosfere borghesi di un ménage a trois ad alta densità cerebrale, nel quale l'irruenza passionale ed il trasporto degli istinti hanno da lungo tempo finito per soccombere sotto un coacervo inestricabile di rimpianti, disonestà, inganni perpetrati verso il prossimo ma in primo luogo verso se stessi, incolmabile insoddisfazione e raggelante solitudine dell'anima. Protagonisti del viaggio a ritroso concepito dal ricercato genio creativo pinteriano, Ambra Angiolini, Francesco Scianna e Francesco Biscione.

Dal 2 al 9 ottobre è in scena al Teatro Studio “Eleonora Duse" lo spettacolo "Purgatorio", di Ariel Dorfman, saggio di diploma dell’allievo regista Samuel Potettu. "Una stanza bianca. Potrebbe essere un carcere, un manicomio, un luogo di tortura, o il Purgatorio… Due personaggi: un uomo e una donna. Un dialogo serrato. Domande e risposte, quasi un interrogatorio. Ma chi è la vittima? E chi il carnefice? Ariel Dorfman riprende gli ingredienti della tragedia classica e scrive una nuova opera teatrale sulla violenza e la crudeltà; forte e intensa come La morte e la fanciulla, da cui Polanski trasse l´omonimo film di successo" (dall'Edizione Einaudi).

Domenica, 28 Giugno 2015 14:19

Il Calapranzi - Teatro Out Off (Milano)

Dal 23 al 28 giugno. In un seminterrato isolato, Ben e Gus attendono l’ordine e il nome della prossima vittima. Ma l’attesa dei due sicari diventa indice di una minaccia: a poco a poco qualcosa di innominabile, di incomprensibile arriva dal sottoscala. Da un tubo interfonico e nel calapranzi l’ordine si fa ironicamente ordinazione e lo smarrimento si fa sinonimo di tensione. E’ l’inevitabile ritorsione che arriva da fuori e stravolge i piani dei due, crea conflitto, sposta, senza significato apparente, il mirino della loro aggressività, e inesorabilmente le loro paure. Le loro domande come le nostre sono destinate a non ricevere una risposta. La soluzione forse è illogica e insperata come la violenza degli uomini. "Il Calapranzi" di Harold Pinter approda al Teatro Out Off di Milano con la regia di Antonio Mingarelli, protagonisti in scena Fabrizio Martorelli e Alberto Onofrietti.

Domenica, 14 Giugno 2015 13:47

Domino - Teatro Elfo Puccini (Milano)

Un viaggio che vuole abitare il mondo smascherandolo, provocandolo, contraddicendolo, per provare ai suoi abitanti che per esistere nessuno ha bisogno di essere dominato. Dal 9 al 13 giugno il Teatro Elfo Puccini di Milano ha fatto spazio (all’interno degli eventi ExpoinCittà) a questo viaggio ospitando "Domino" di Manuel Capraro e Irene Di Lelio, due giovanissimi registi formatisi all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico.

Va in scena, nell’originale Spazio Tertulliano di Milano, "La morte e la fanciulla", una produzione in prima nazionale di Baroni Rampanti, con la regia di Dario Merlini. Il testo omonimo è di Ariel Dorfman, membro dell'Académie Universelle des Cultures, scrittore, drammaturgo, giornalista cileno, nonché attivista dei diritti umani, scampato lui stesso alla dittatura di Pinochet. La repressione politica, con i suoi orrori, fa da sfondo al suo romanzo, incentrato sul peso della memoria e sulla relazione tra vittima e presunto carnefice, ritrovato per caso dalla protagonista 15 anni dopo le violenze subite.

TOP