Dal 21 al 26 gennaio, è in scena al Teatro Manzoni di Milano uno spettacolo scritto da Davide Calabrese, Lorenzo Scuda e Fabio Vagnarelli, con la regia di Giorgio Gallione: gli Oblivion presentano “La Bibbia riveduta e scorretta”, uno spettacolo frizzante, arguto, non provocatorio ad ogni costo, mai volgare; grande ritmo, citazioni colte in versione pop, molta ironia su cosa sia la modernità, su quanto conti la comunicazione, sull’imperio delle leggi di mercato e l’inevitabile confronto tra le generazioni, tra padre e figlio, qui in versione teologica in salsa rap con la diatriba tra Dio e Jesus C. Senza essere dissacrante, diverte sinceramente. Molto belle le voci.

Sabato, 23 Novembre 2019 16:23

Ho perso il filo - Teatro Manzoni (Milano)

Dal 21 novembre all’8 dicembre. Una commedia, una danza, un gioco, una festa, questo è “Ho perso il filo”. In scena un’Angela Finocchiaro inedita, che si mette alla prova in modo sorprendente con linguaggi espressivi mai affrontati prima, per raccontarci con la sua stralunata comicità e ironia un’avventura straordinaria, emozionante e divertente al tempo stesso: quella di un’eroina pasticciona e anticonvenzionale che parte per un viaggio, si perde, tentenna ma poi combatte fino all’ultimo il suo spaventoso Minotauro.

Sabato, 14 Aprile 2018 20:01

Calendar Girls - Teatro Brancaccio (Roma)

Fino al 15 aprile, al Teatro Brancaccio di Roma, la celebre commedia di Tim Firth, diretta da Cristina Pezzoli e arrivata al terzo anno di repliche in Italia. Un meraviglioso cast, quasi completamente al femminile, che affronta, con i toni della leggerezza, un tema doloroso come quello della leucemia, mettendo a nudo, nel vero senso della parola, sei deliziose donne di mezza età.

Domenica, 17 Gennaio 2016 16:42

Festival della Magia - Teatro Manzoni (Milano)

Il Teatro Manzoni ha saputo e voluto iniziare l’anno nuovo con uno spettacolo davvero esplosivo, nientemeno che il Festival della Magia condotto dal divertente ed elegante Raul Cremona. Fin dalla prima sera ad accoglierlo un variopinto teatro esaurito, pieno di famiglie, bambini e giovani, anziani e donne, tutti desiderosi di cominciare con un po’ di magia le fatiche del 2016. L’idea di questo Festival l’ha avuta lo stesso Raul, da trent’anni in televisione, un successo via l’altro come i suoi esilaranti personaggi giocosi e strafottenti, i tanti libri che ha firmato, i film a cui ha partecipato senza essere mai stanco di andare avanti. Riunire diversi tra i più noti e apprezzati maghi assolutamente made in Italy è stato il suo ultimo contributo al divertimento, alla valorizzazione di maghi sia già maturi e conosciuti sia giovani, come una ragazzina di 14 anni, maga straordinaria, che si è esibita come un' adulta perfettamente capace di controllarsi e intrattenere il pubblico.

TOP