Cos'è il teatro "immersivo"? Non dovrebbe esserlo ogni forma di teatro? Allora in che misura è una novità? E cosa c'entra tutto questo con un night club gestito da una famiglia criminale romana? Con “La Fleur: il fiore proibito”, il regista Riccardo Brunetti introduce a Roma questa forma teatrale in gran voga nei paesi anglosassoni. Fino al 23 luglio presso l'Associazione culturale Controchiave.

Sulla drammaturgia di Dani Horowitz, Claudia Della Seta e Glenda Sevald costruiscono la loro messa in scena de “La casa degli spiriti”, il fortunatissimo primo libro di Isabel Allende, trasposto anche in pellicola con attori del calibro di Jeremy Irons, Meryl Streep, Glenn Close, Antonio Banderas, Winona Ryder e Vanessa Redgrave. Un intenso affresco privato e pubblico sulla storia della drammatica dittatura di Pinochet che ha stravolto il Cile e distrutto intere generazioni.

In apertura di stagione ad inaugurare il nuovo anno di spettacoli del Teatro Studio Uno di Roma torna in scena dal 1 all’18 ottobre “Augenblick - L’istante del possibile”, l’esperienza immersiva della compagnia Amaranta/Orma Fluens che, dopo il successo della scorso anno, trasforma nuovamente gli spazi della Casa Romana del Teatro Indipendente nella misteriosa e affascinante Residenza Sogol.

TOP