Mercoledì, 22 Novembre 2017 21:19

PRIMI! (dei non eletti) - Teatro Trastevere (Roma)

Al Teatro Trastevere, dal 7 al 12 novembre, è andato in scena “PRIMI!(dei non eletti)”, scritto e diretto da Adriano Bennicelli. La pièce porta in scena quattro personaggi, quattro spaccati di esistenza sconfitta, eroi tragicomici diversissimi ma collegati e uniti insieme dal caso o dal destino, nei momenti più esilaranti e riflessivi, più intimi e surreali delle loro vite.

Lunedì, 20 Novembre 2017 21:07

Quattro - Teatro Sette (Roma)

Si ride dalla prima all’ultima battuta al Teatro Sette, dove viene proposto «Quattro», l’ultimo lavoro scritto da Adriano Bennicelli e diretto da Michele La Ginestra. Ad interpretare questa pièce incentrata sui difficili intrecci sentimentali, è un affiatato ensemble composto da Claudia Campagnola, Andrea Perrozzi, Ketty Roselli e Alessandro Salvatori.

Donare sorrisi che possono sfociare nella risata immediata o nella riflessione da elaborare con calma. È questo lo stile del cartellone 2017-2018 del Teatro 7, arrivato al ventunesimo anno di attività. Il direttore artistico Michele La Ginestra - che nel corso della stagione sarà impegnato in diversi spettacoli in veste di autore, di regista o di interprete -, racconta un po’ le caratteristiche del cartellone. E precisa che la vera scommessa dell’anno sarà «Come Cristo comanda», un lavoro messo in scena assieme a Massimo Wertmuller dal 13 febbraio al 4 marzo.

Debutto in grande stile per Michele La Ginestra che, diretto da Roberto Ciufoli, torna dopo sedici anni sul palco del Teatro Sistina, proponendo per l’occasione il suo divertente ed emozionante one-man-show «M’accompagno da me». Tanti i personaggi che si succedono all’interno di un’ambientazione che riproduce la cella di un carcere. In scena, una band che suona dal vivo ed un gruppo di quattro validissimi performer. Repliche fino al 21 maggio.

Quanto sono importanti le parole in una relazione sentimentale? Rappresentano “il terminale sonoro dell’anima, della mente e dei sentimenti”, secondo la significativa definizione che Gigi Proietti, regista dello spettacolo “Parole Parole Parole” in scena in questi giorni al Teatro Sala Umberto, fornisce nelle sue note di regia. Ma cosa succede quando una relazione amorosa nasce tra un giovane balbuziente logorroico e una ragazza bella e disinvolta che invece fa della parola un uso abile e articolato? Ne vien fuori una commedia godibilissima, dai toni delicati, che alterna momenti di leggerezza a sprazzi di riflessione più intimistica.

Declina i titoli dei film di 007 la campagna grafica della stagione 2016/2017 del Teatro Sala Umberto e, al motto di “Licenza di Ridere”, il direttore artistico Alessandro Longobardi accoglie pubblico e stampa per la presentazione di una stagione che si preannuncia ricca, variegata, e di grande spessore.

Commedia leggera-leggiadra, fresca, “pulita”, che ha il sapore delle storie di Peynet. Senza intrighi ed equivoci, senza vizi, se non quelli della fragilità dei sentimenti, per una volta, con lieto fine. Spunto originale ed “inattuale” per ricordare che le parole sono importanti ma ancor più le emozioni.

Giovedì, 24 Dicembre 2015 16:30

M’accompagno da me - Teatro Sette (Roma)

Michele La Ginestra, affiancato da un gruppo di quattro validi performer, ha debuttato martedì 22 dicembre al Teatro Sette con «M’accompagno da me», un testo inedito che offre divertimento e commozione. Tanti i personaggi proposti dall’artista all’interno di un’ambientazione che richiama la cella di una prigione. La regia è di Roberto Ciufoli.

Con un foyer mutato, una platea ampliata ed una struttura innovata a livello tecnologico, il Teatro Sette accoglie il suo pubblico offrendo un cartellone che dà spazio tanto alle nuove leve come ad attori noti del panorama italiano. Nicola Pistoia, Ugo Dighero, Gigi Proietti, Sergio Zecca, Marco Zadra sono solamente alcuni dei tanti artisti che si ritroveranno nello spazio di via Benevento nel corso della stagione 2015/2016. Il direttore artistico Michele La Ginestra sarà in scena a Natale con il suo nuovo one-man-show «M’accompagno da me».

A chiudere la stagione del Teatro Sette è "La matematica dell’amore (Radice di 2)", uno spettacolo divertente ed emozionante, diventato un cult del panorama artistico italiano. L’autore di questa commedia, interpretata dalla collaudata coppia composta da Michele La Ginestra e da Edy Angelillo, è Adriano Bennicelli. Repliche fino al 17 maggio.

Pagina 1 di 2
TOP